sardanews

Il porta a porta alla fase 2 si estender a tutto l’agro - Cronaca

image
SASSARI. Il servizio porta a porta per il ritiro dei rifiuti si estende dal 30 di ottobre coinvolgendo Filigheddu, San Simplicio, Setti Funtani, San Francesco, Monte Furru, Monte Bianchinu, Gioscari, Tingari e Piandanna. Lo ha reso noto il Comune informando che l’altro ieri si è tenuto il primo degli incontri informativi con i cittadini che saranno interessati dal cambiamento ed è già stato programmato il ritiro dei cassonetti dalle strade.L’ampliamento avverrà in cinque fasi, ogni lunedì a partire dal 30 ottobre e fino al 27 novembre. Da quelle date «la raccolta a domicilio coinvolgerà altri 5.840 abitanti, 2.343 utenze domestiche, passando così dai 36057 sassaresi serviti oggi a 41.897 e da 14.858 utenze a 17.790», spiegano dal Comune. In pratica si estenderà il servizio di raccolta a domicilio a tutta la zona degli oliveti, con risultati positivi per il conferimento dei rifiuti «perché da una parte saranno ulteriormente scoraggiati i cittadini dei paesi vicini che gettano i loro bustoni nei cassonetti alle porte di Sassari – fanno notare da Palazzo Ducale –, dall’altra è ormai provato che il porta a porta migliora qualità e quantità dei rifiuti correttamente differenziati».Complici la campagna di sensibilizzazione ambientale avviata dall’amministrazione comunale due anni fa, l'attività di repressione del nucleo di controllo e la sempre maggiore attenzione da parte della cittadinanza, la raccolta differenziata sta crescendo ogni mese e si sta riducendo la frazione secca residua che finisce in discarica, passata da una media di 2.450 tonnellate al mese del primo trimestre 2017 a circa 2.300 nel terzo trimestre, con un valore assestato sotto le 2.200 tonnellate al mese negli ultimi 2 mesi. Sono state conferite circa 2500 tonnellate in meno rispetto a un anno fa.I cittadini interessati dal cambiamento hanno ricevuto una lettera con le date degli incontri informativi già programmati durante i quali saranno consegnati i kit per il servizio porta a porta, il calendario e un vademecum per il loro corretto conferimento. Agli appuntamenti, organizzati dal settore Ambiente del Comune in collaborazione con Ambiente Italia, sono sempre presenti anche ecovolontari, che possono essere contattati in qualsiasi momento, attraverso la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o la pagina Facebook Ecovolontari Comune di Sassari. Infine c’è il numero verde 800012572, con operatori dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 19 e negli altri giorni e orari con la possibilità di lasciare messaggi alla segreteria telefonica. Per le segnalazioni è sempre attiva la app gratuita Municip.io.

vedi su La Nuova Sardegna