sardanews

Papa, lavoro nero e precariet? uccidono

image

(ANSA) - CAGLIARI, 26 OTT - "Il lavoro in nero e il lavoro precario uccidono": lo afferma il Papa nel videomessaggio alla Settimana dei Sociale dei cattolici dedicata al lavoro, che si svolge a Cagliari. "Il lavoro precario è una ferita aperta per molti lavoratori. Io - prosegue Francesco - ho sentito tante volte questa angoscia". Il lavoratore non può essere considerato "una riga di costo del bilancio". Il sistema economico "mira ai consumi, senza preoccuparsi della dignità del lavoro e della tutela dell'ambiente" ma "è un po' come andare su una bicicletta con la ruota sgonfia: è pericoloso! La dignità e le tutele sono mortificate quando il lavoratore è considerato una riga di costo del bilancio". E rivolgendosi ai disoccupati, li ha invitati a "non perdete la fiducia". "Il mio pensiero - dice nel videomessaggio alla Cei - va ai disoccupati che cercano lavoro e non lo trovano, agli scoraggiati che non hanno più la forza di cercarlo. A loro dico: non perdete la fiducia".   

Fonte: Ansa