sardanews

Gli avvocati analizzano l’informazione - Cronaca

image
SASSARI. L’aula magna dell’Università ospiterà, venerdì 27 ottobre dalle ore 15 alle 19, la presentazione del volume “L’informazione giudiziaria in Italia. Libro bianco sui rapporti tra mezzi di comunicazione e processo penale”. Si tratta di un importante lavoro, che si basa sulla raccolta sistematica di dati e informazioni, curato dall’Osservatorio sull’informazione giudiziaria dell’Unione Camere penali italiane. Ed è stato proprio l’Osservatorio a organizzare il convegno sassarese insieme con la Camera penale di Sassari “Enzo Tortora”, con il patrocinio del consiglio dell’Ordine forense e della Unione Forense per la Tutela dei diritti umani.I lavori saranno aperti dai saluti dall’avv. Monica Cossu, docente universitaria e delegata del rettore Massimo Carpinelli per l’area giuridica; dall’avvocato Marco Palmieri, presidente della Camera Penale di Sassari; e dall’avvocato Mariano Mameli, presidente dell’Ordine Forense di Sassari.Il contenuto del volume verrà illustrato dagli avvocati Sergio Porcu e Renato Borzone, rispettivamente componente e responsabile dell’Osservatorio sull’informazione giudiziaria dell’Ucpi; da Michele Sapignoli, docente dell’ateneo di Bologna. Alla tavola rotonda che seguirà la presentazione del Libro bianco parteciperanno i magistrati Gianni Caria e Massimo Zaniboni, rispettivamente procuratore della Repubblica e presidente del Tribunale di Sassari, e la giornalista della Nuova Sardegna Daniela Scano.I lavori verranno conclusi dall’avvocato Francesco Lai, componente della Giunta dell’Ucpi. Il convegno verrà moderato dall’avv. Antonietta Confalonieri, Camera Penale di Sassari e Unione forense per la tutela dei diritti umani.«Il volume – si legge in una nota – raccoglie in modo organico dati e commenti riferibili alla prima ricerca statistica mai realizzata, in questi termini, sull'informazione giudiziaria italiana. Gli avvocati dell’Osservatorio sull’informazione giudiziaria della Unione delle Camere Penali, coordinati dall’Università di Bologna, hanno raccolto e studiato, per sei mesi, i dati ricavati dagli articoli di cronaca e politica giudiziaria dei più importanti quotidiani italiani tra cui la stampa sarda (“La Nuova Sardegna” e “L’Unione Sarda”) in base a parametri qualitativi preventivamente individuati». «Il libro – spiegano all’Osservatorio – contiene dati e contributi su un settore dell'informazione oggetto spesso di polemiche politiche e di interesse, a volte morboso, dei cittadini, utili a far comprendere l’impostazione culturale del giornalismo italiano rispetto all’esercizio del potere giudiziario, i riflessi della percezione nazionale e internazionale della giustizia penale e il collegamento con l’assetto culturale, sociale ed economico del paese».

vedi su La Nuova Sardegna