sardanews

Lavori nelle “casette in Canadà” - Cronaca

SASSARI . Sono ripresi i lavori di ristrutturazione delle “casette in Canada nel quartiere di Monte Rosello”. I primi lavori di recupero erano iniziati nel 2013 e le prime due stecche, con 36 alloggi, erano state consegnate nel 2014.Le difficoltà della impresa appaltatrice e l’incremento dei lavori necessari per il consolidamento strutturale, hanno determinato un aumento dei costi che la Regione ha aiutato a coprire con ulteriore finanziamento, facendo così partire i nuovi lavori.«Abbiamo ripreso da fine luglio – sottolinea l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Ottavio Sanna e stiamo iniziando la quarta stecca, composta da 12 appartamenti. E poi procederemo con la quinta e la sesta stecca, per la quale abbiamo chiesto alla Regione un ulteriore finanziamento di 600mila euro, arrivando a un totale disponibile di 1,1 milioni di euro. Stiamo procedendo al totale risanamento degli appartamenti, con incamiciature che consentono l’isolamento e la protezione dall’umidità e una migliore efficienza energetica. La quarta stecca sarà consegnata entro Natale». «Erano 50 anni che non si compivano interventi di ristrutturazione in queste case popolari – sottolinea Sanna – e l’intervento è l’ennesima dimostrazione che questa amministrazione sta mettendo nel recupero e riqualificazione di immobili di edilizia residenziale pubblica di proprietà del Comune di Sassari che tsanno interessando Carbonazzi, il Centro storico, Monte Rosello, alto e basso. Un programma importante, che portiamo avanti con convinzione, per ricucire la città e alleviare i problemi di tanti sassaresi».

vedi su La Nuova Sardegna