sardanews

CALCIO, Le pagelle di Cagliari-Benevento: 2-1

image

Rafael: attento. Si fa un pisolino lungo 45 minuti. Poi salva nella ripresa in un paio di occasioni con reattività.

Romagna: pulito. Interviene spesso in fase di rilancio e ripartenza, sempre con movimenti efficaci e di qualità.

Ceppitelli: vigile. Controlla agevolmente il traffico poco congestionato nell’area cagliaritana, pimpante.

Pisacane: acciaccato. Buona prestazione, deve uscire per un problema alla coscia destra.

Dal 38° Capuano: ordinato. Un match positivo, in cui ha coperto con buona precisione la zona di competenza.

Faragò: testardo. Bene sulla corsia destra. Realizza l’1-0 in modo fortunoso, serve a Pavoletti il cross decisivo.

Barella: tecnico. Si esibisce in un paio di giocate d’alta qualità, cercando sempre di usare la testa.

Cigarini: lucido. Si riprende la mediana e lo fa con una delle prove più convincenti. Può fare ancora meglio.

Dal 63° Ionita: disperso. In oltre mezz’ora non si vede, toccando giusto un paio di palloni.

Padoin: tuttofare. Cambia nuovamente ruolo, offrendo un contributo di prezioso portatore d’acqua.

Miangue: crossatore. Prende coraggio su e giù la corsia mancina, andando ripetutamente al traversone.

Sau: scialacquatore. Ha la chance del rigore, malamente buttata via. Bissa sciupando una buona ripartenza.

Dal 79° Farias: n.g. Gli capita un pallone buono ma l’azione sfuma.

Pavoletti: ariete. Finalmente arrivano i cross, ci prova varie volte. Il bellissimo gol decisivo lo premia al 95°.

López: baciato. La Dea Bendata gli ha dato una mano, consentendogli di portare via i 3 punti nonostante errori, scarso “killer instinct”  e poca consapevolezza da parte dei suoi. Gli elementi positivi cominciano però ad aumentare: ora diventa necessario puntare a consolidarsi.

Fabio Ornano 

(admaioramedia.it)

 

Fonte: Admaioramedia