sardanews

L´assemblea sarda contro la violenza spagnola

L’Assemblea sarda si schiera contro le violenze della Guardia Civil in occasione del referendum sull’indipendenza della Catalogna. Approvato all´unanimità un dettagliato ordine del giorno

image

CAGLIARI - La seduta del consiglio regionale sardo è stata aperta dal presidente Gianfranco Ganau che dopo le formalità e prima della discussione finale sulla proposta di riforma della rete ospedaliera della Regione autonoma della Sardegna ha trattato l’ordine del giorno riguardante la complessa vicenda che vede contrapposti il governo centrale spagnolo e quello regionale della Catalogna.

Il capogruppo del PdS Gianfranco Congiu ha proposto una integrazione con cui, nell’ambito del passaggio relativo all’inasprimento dei rapporti politici fra governo di Madrid e Generalitat catalana, a seguito degli arresti di parlamentari ed esponenti di associazioni culturali, chiede «la scarcerazione dei detenuti per fatti connessi a referendum». Il Consiglio ha accolto la proposta.

Subito dopo il capogruppo del Pd Pietro Cocco ha chiesto una breve sospensione della seduta che il presidente ha accordato. Alla ripresa dei lavori, il presidente della Regione Francesco Pigliaru ha proposto una ulteriore integrazione inserendo nel testo l’auspicio riguardante l’avvio di un percorso pacifico nel quale sia garantito alle comunità il diritto ad esprimersi su qualunque riforma inclusa quella dell’autodeterminazione.

Commenti

Vedi su Alguer.it