sardanews

Difesa: Pacioni al vertice Maricagliari

image

(ANSA) - CAGLIARI, 25 OTT - "Il bilancio della mia permanenza in Sardegna è decisamente positivo: ho avuto a disposizione personale altamente motivato, entusiasta della professione e appassionato. Sono stato guidato con coerenza, chiarezza e attenzione dal comando Marittimo nord e ho potuto contare sulla collaborazione fattiva ed efficace di tutte le amministrazioni dello Stato ed enti regionali e locali con i quali ho interloquito". Così il contrammiraglio Francesco Sollitto durante la cerimonia di avvicendamento al vertice di Maricagliari ha salutato l'Isola dopo 15 mesi al comando Supporto logistico. Ora è destinato al comando Marina Nord della Spezia, per questo era presente a Cagliari anche il comandante di Marina Nord, ammiraglio di divisione Giorgio Lazio.    Al suo posto il contrammiraglio Enrico Pacioni. "Sono convinto che solo lavorando in piena sinergia con le varie istituzioni si possono raggiungere significativi risultati per il nostro Paese - ha detto nel suo discorso seguendo la linea del predecessore - auguro al contrammiraglio Sollitto che oggi lascia il comando e a breve anche il servizio attivo, un futuro raggiante e ricco di soddisfazione". Per sintetizzare in una frase la sua futura azione di comando, Pacioni ha fatto suo il titolo del libro didascalico del 1869 pubblicato da Michele Lessona: "Volere è potere". "Questo libro - ha spiegato - è stato per me di grande ispirazione. La forza di volontà e la determinazione ti permettono di superare sempre ogni ostacolo".    Nato a Porto San Giorgio (Ascoli Piceno) 53 anni fa, Pacioni è sposato e padre di tre figli. Tra gli ultimi incarichi, dal 2013 al 2016 è stato il capo ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione dello Stato Maggiore della Marina alle dirette dipendenze del capo di Stato maggiore, e dal settembre del 2016 fino all'1 ottobre al comando delle Forze di Contromisure Mine ed idrografiche.   

Fonte: Ansa