sardanews

Cagliari, mano tesa del Comune agli anziani con due nuovi importanti progetti

image

La “Camminata sociale intergenerazionale” e il progetto “Tendi una mano alla terza età…soprattutto a chi è solo” sono state le due iniziative presentate questa mattina dall’Assessore alle Politiche Sociali e Salute del Comune di Cagliari, Ferdinando Secchi che, insieme al Presidente della Commissione Politiche Sociali, Rita Polo e ai rappresentanti delle associazioni organizzatrici, ha voluto confermare come l’amministrazione sia vicina a questi appuntamenti.

“Abbiamo appena ricevuto i dati delle attività di “Estate insieme a Cagliari 2017 – ha commentato l’Assessore Secchi – e da questi, che sono stati più che soddisfacenti, dobbiamo ripartire per creare una rete tra Comune e associazioni per fare in modo che l’assistenza data agli anziani sia più capillare possibile. Ci sono delle attività per le quali l’intervento dei volontari è sussidiario rispetto a quello dell’amministrazione che, diversamente, non riuscirebbe a coprire tutte le esigenze e siamo ben lieti di poter dare il nostro patrocinio oltre che di partecipare, a tutte le iniziative che ci vengono proposte. Solo dal confronto, infatti, possono nascere idee valide”.

Il primo progetto, cronologicamente, a prendere forma sarà quello dell’Associazione ONLUS “Fiocco Bianco Argento” che a partire da oggi e per ogni mercoledì fino al 20 dicembre (ad esclusione del 1 novembre e dell’appuntamento del 6 dicembre che verrà anticipato a lunedì 4) ha organizzato, in collaborazione con la FAP-ACLI, una serie di incontri in via Emilia, che coinvolgeranno le persone anziane in modo da favorire il loro ascolto e il loro contatto con le istituzioni.

“Fra cinque o sei anni – ha spiegato Maria Grazia Olla, presidente dell’Associazione – la popolazione over 65 rappresenterà la gran parte di abitanti della nostra regione e per questo non possiamo restare insensibili al problema. Abbiamo puntato su questi incontri che si terranno in via Emilia numero 39, per far sì che gli anziani abbiano la possibilità di interagire con gli altri e di sentirsi una risorsa e non un peso”.

Non meno importante, anche se con una connotazione più orientata verso l’attività all’aperto oltre che alla socializzazione, è l’iniziativa di Cittadinanzattiva che, in collaborazione con il Tribunale per i Diritti del Malato di Cagliari, ha organizzato per domenica 29 ottobre sul Lungomare Poetto la “Passeggiata Sociale Intergenerazionale”.

A delineare i dettagli della giornata sono state il presidente Maria Laura Maxia e Vittoria Serra che si occupa del Tribunale per i Diritti del Malato. “Abbiamo voluto creare un’iniziativa – le parole della Maxia – che potesse coinvolgere anziani, figli e nipoti. Sarebbe bello vedere tutti insieme a passeggiare nel nostro Lungomare”. “L’appuntamento è per le 9 alla prima fermata e dopo la registrazione – ha aggiunto Vittoria Serra – si partirà per la passeggiata che si concluderà alla sesta fermata dopo circa due chilometri di cammino. Una volta lì, ci saranno animazione, giochi, musica e ginnastica per tutti. Chiederemo giusto un contributo di cinque euro agli adulti e tre per i bambini per far fronte alle spese perché la nostra associazione si autofinanzia”.

Non è voluta mancare alla conferenza stampa Grazia Maria De Matteis che, nel direttivo di “Fiocchi Bianco Argento” e socia di Cittadinanzattiva, ha spiegato come “gli anziani devono essere considerati una ricchezza, una risorsa da valorizzare e non certo un peso. Ecco perché iniziative come queste possono essere un ottimo momento di aggregazione e confronto su tanti campi”.

L'articolo Cagliari, mano tesa del Comune agli anziani con due nuovi importanti progetti proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine