sardanews

Nasce il premio di laurea Marini

Nasce il premio di laurea “Alessandra e Valentina Marini”: a disposizione ogni anno 3mila euro per due tesi sullo studio clinico della talassemia in ambito medico e psicosociale. L’iniziativa è di Franco Marini, già docente dell´Università degli studi di Cagliari, e della moglie Elisabetta Picci

image

CAGLIARI - Un premio per tesi di laurea sullo studio clinico della talassemia: una famiglia cagliaritana ha istituito ieri mattina (lunedì), attraverso la firma apposta dal rettore Maria Del Zompo sulla convenzione, il Premio “Alessandra e Valentina Marini”, a favore degli studenti universitari di Cagliari per due tesi, elaborate una in ambito medico ed una in ambito psicosociale. «Si tratta di una donazione importante che mostra il rapporto tra privati e Ateneo su un tema così importante e delicato, e che testimonia l'interesse della società per la ricerca», ha sottolineato il rettore.

A disposizione ogni anno un importo complessivo di 3mila euro a copertura delle due borse, che saranno assegnate dopo l’emissione di un bando e la successiva selezione dei lavori. «Ci auguriamo di poter continuare su questa strada, e che anche altri si uniscano: sulla talassemia sta calando l'interesse da parte della società – ha commentato Franco Marini, già docente dell’Università di Cagliari, che con la moglie Elisabetta Picci ha istituito il premio - Da parte nostra proseguiremo con determinazione: la nostra è un'iniziativa che punta a riconoscere il merito dei giovani laureati e a tenere alto l'interesse per una patologia che affligge il nostro popolo».

Nella foto: il momento della firma

Commenti

Vedi su Alguer.it