sardanews

Nave contro pontile, poi l'incendio. Incidente alla Sarlux? No, solo un'esercitazione

image

La Guardia Costiera fa una simulazione, insieme a Vigili del Fuoco, carabinieri e Fiamme Gialle, di un urto di una nave contro il pontile della raffineria. Un test utile a capire la qualità degli interventi in caso di situazione reale.

CAGLIARI - Il 13esimo centro secondario di soccorso marittimo (m.r.s.c.) di cagliari, ha organizzato e coordinato l’esercitazione complessa di soccorso marittimo, antincendio, antinquinamento e security, denominata “seasubsarex 2017”. L’esercitazione ha avuto luogo presso gli specchi acquei antistanti il porto di sarroch ed i pontili della raffineria Sarlux. il dispositivo di soccorso, diretto dallo staff di crisi costituitosi nella sala operativa della capitaneria di porto, ha coinvolto motovedette della guardia costiera, dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della guardia di finanza, nonchè il servizio chimico di porto, personale del 118 e della croce rossa, i servizi tecnico-nautici (i rimorchiatori, i piloti del porto di sarroch e gli ormeggiatori) e il mezzo antinquinamento della società “Castalia”, messo a disposizione dal ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Nello scenario ipotizzato, è stato simulato l’urto, in fase di ormeggio, di una nave battente bandiera singapore con il pontile della raffineria, che ha causato un incendio e lo sversamento in mare di una notevole quantità di gasolio, nonchè alcuni marittimi feriti e altri caduti in mare. Lo svolgimento dell’esercitazione ha permesso di testare il livello di risposta di dispositivi e delle risorse disponibili al fine di verificare i tempi di reazione e la qualità degli interventi posti in essere per affrontare l’emergenza.

Vedi su Sardegna Oggi