sardanews

Comune: sì al Disability Manager

image

Ok del consiglio comunale alla mozione del consigliere comunale Alessandro Sorgia, Gruppo misto, sulla nomina di un professionista che coordini le politiche sulla disabilità

Il Disability Manager, è già esistente in diversi paesi europei e in alcune città italiane e a breve in Italia la figura, nei comuni con oltre 50.000 abitanti, sarà resa obbligatoria per legge.

“ Possiamo definire il disability manager, come colui che ha il compito di costruire soluzioni che sostengano l’autonomia della persona con disabilità nelle diverse sfere della vita quotidiana”, ha dichiarato Sorgia, “il suo obiettivo è quello di favorire l’accessibilità urbanistica, il coordinamento sociosanitario, l’inclusione scolastica, quella lavorativa e il turismo, tanto per citarne alcune, attraverso il superamento dei confini dei servizi e la valorizzazione delle professionalità esistenti sul territorio.

Alcuni comuni hanno comunque deciso di istituire tale figura all’interno della loro pianta organica. Pertanto”, aggiunge, “tale incarico sarebbe a costo zero per l’amministrazione comunale. Andrebbe comunque individuato al proprio interno un professionista al quale, se possibile, far partecipare ad apposito corso di formazione in disability manager,  che abbia comunque competenze in tema di urbanistica, edilizia e di sicurezza”.

Sarebbero comunque diverse le attività a cui tale figura professionale andrebbe ad occuparsi. Ad esempio: il controllo preventivo della reale accessibilità alle strutture comunali, la predisposizione di un apposito numero verde a cui rivolgersi, per evidenziare ostacoli sia di tipo fisico che culturale, la creazione dell’accessibilità alle persone con disabilità e di una segnaletica adeguata per l’accesso alle strutture per il tempo libero, come parchi, impianti sportivi e semplici luoghi di incontro e di svago, la predisposizione di un sistema di rilevazione degli abusi nei parcheggi riservati alle persone con disabilità, che ho evidenziato in una mia precedente mozione. Infine la puntuale ed attenta verifica della garanzia della fruibilità dei luoghi di vita, con la predisposizione di progetti che rispettino principalmente l’accessibilità, la sicurezza, la salute e il monitoraggio sulla mobilità in tutti i siti del territorio comunale, prevedendo l’adeguamento delle fermate e dei mezzi pubblici, anche con l’installazione di idonei sistemi di supporto, come ad esempio sistemi audio. Pur con qualche perplessità espressa dall’assessore al Personale Danilo Fadda e dalla maggioranza, la mozione è stata votata all’unanimità.

L'articolo Comune: sì al Disability Manager proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine