sardanews

Ambiente: Cagliari aderisce a Climathon

image

(ANSA) - CAGLIARI, 24 OTT - Anche Cagliari aderisce a Climathon. E, per l'iniziativa promossa da Climate-Kic, partenariato europeo pubblico privato che si occupa di innovazione e lotta-adattamento ai cambiamenti climatici, gioca la carta dell'acqua. Puntando sulle due zone umide di Santa Gilla e Molentargius. E naturalmente sul mare.    La giornata clou sarà il 27 ottobre al Teatro Massimo con convegni, tavole rotonde e momenti più leggeri dedicati a bambini, teatro e yoga. Il giorno dopo in programma una passeggiata ecologica a Molentargius. E visite guidate con i salinieri di ieri e di oggi alle Saline Conti Vecchi.    Le tematiche affrontate dai tavoli tematici riguardano l'utilizzo corretto dell'acqua, la mitigazione del rischio idrogeologico, la tutela e la valorizzazione delle zone umide, il fenomeno dell'erosione costiera, il verde e la naturalizzazione dell'ambiente urbano. E sarà una vera e propria gara tra gruppi di lavoro: chi si aggiudicherà il primo posto con la migliore proposta otterrà in premio i gadget del Comune di Cagliari e sarà invitato a partecipare all'evento dedicato al Climathon in programma il 9 novembre a Rimini.    La Regione - presente questa mattina all'illustrazione dei dettagli dell'iniziativa con l'assessora dell'Ambiente Donatella Spano- si impegna inoltre a sviluppare le idee emerse durante i tavoli di lavoro nell'ambito del progetto Master adapt.    "Cagliari - ha spiegato l'assessora comunale Francesca Ghirra della Pianificazione strategica - da sempre rispetta l'Agenda europea con interventi sostenibili in tutti i settori. In particolare sul tema dell'acqua il Comune sta lavorando da anni mettendo in atto politiche per mitigare il rischio idrogeologico come ad esempio a Pirri. Ma l'amministrazione è particolarmente attiva, anche insieme alla Regione, anche per la tutela e la valorizzazione delle zone umide nel rispetto della biodiversità.    Senza tralasciare gli scopi turistici e produttivi". (ANSA).   

Fonte: Ansa