sardanews

Taekwondo, il campione Andrea Notaro incontra gli atleti sardi

Lo scorso otto ottobre, presso la palestra del Centro Universitario Sportivo di Cagliari, si è svolto lo stage regionale specialità di forme con la docenza del Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di Forme di Taekwondo M° Andrea Notaro, Campione del Mondo, Campione Europeo e pluricampione Italiano. L’evento sportivo, organizzato dalla società sportiva Mister 3 Sassari del M° SalvatoreBussu in collaborazione con il Comitato Regionale FITA Sardegna ed i M° Giacomini Alessio e Angioni Angelo, è stato promosso per favorire la crescita tecnica e agonistica del taekwondo sardo nella specialità forme (taegeuk e poomse).

La risposta da parte degli atleti è stata numerosa: 160 i partecipanti in rappresentanza di 14 società sportive. Lo stage ha avuto la durata di quattro ore nel corso delle quali il Direttore Tecnico Nazionale M° Notaro ha svolto l’allenamento eseguendo le tecniche fondamentali per una corretta esecuzione delle forme e la loro applicazione ed interpretazione da eseguire durantele manifestazioni sportive.  Inoltre, sono state fornite le informazioni sulle modifiche e la codificazione delle tecniche recentemente apportate a livello mondiale dalla W.T.F. “Word Taekwondo Federation”.

Durante la manifestazione si è svolta la dimostrazione di Free Style da parte di due atleti reduci dall’ottima prestazione al Torneo Nazionale CONI svoltosi a Senigallia a fine settembre. Il Free Style consiste nell’esecuzione delle forme sincronizzate con due o più atleti.

Allo stage era presente anche l’ASD Taekwondo Olmedo con il M° Stefano Piras e 20 atleti che hanno partecipato allo stage nelle varie categorie. I ragazzi, oltre alla specialità del combattimento siimpegnano nello studio della disciplina sportiva del taekwondo allo scopo di una più completa preparazione tecnica e fisica. La società Olmedese sarà impegnata dal 21/22 ottobre 2017 ad Arezzo nel  Campionato Interregionale Toscany Open organizzato dalla Federazione Italiana Taekwondo in collaborazione Comitato Regionale Toscana.

Vedi su Algheroeco