sardanews

Aeroporto, Tedde: "la provincia di Sassari rischia l'isolamento"

“Buio pesto sull’aeroporto di Alghero per i voli verso Roma e Milano.” Così il consigliere regionale di Forza Italia Marco Tedde commenta il silenzio della Regione sui voli della continuità territoriale a seguito dello stop dei voli da Alghero e Olbia verso Roma e Milano imposto da Bruxelles. “Ormai il fallimento delle politiche in tema di trasporto aereo è conclamato. In un crescendo rossiniano di macroscopici errori la Giunta regionale ha dapprima chiesto la sospensione del bando sulla continuità delle rotte minori dell’ottobre del 2014. Cosa che ha spostato  i passeggeri che utilizzavano quelle rotte minori verso i voli per Roma e Milano rendendo difficile il reperimento dei posti. A seguire il mancato varo del piano di incentivi low cost che ha fatto scappare Ryanair -denuncia il consigliere regionale- e ha  fatto perdere all’aeroporto di Alghero 340 mila passeggeri nel 2016. Con conseguente ulteriore travaso di passeggeri che fruivano dei voli low cost sulle tratte della continuità per Roma e Milano. Fino ad arrivare al fallimento di luglio del bando sulla continuità territoriale da Cagliari per Roma e Milano. E, “dulcis in fundo”  alla bocciatura di Bruxelles del bando sulla continuità territoriale da Alghero e Olbia verso Roma e Milano, con probabile apertura di una  procedura di infrazione per aiuti di stato illegittimi.”

Ma per l’ex sindaco di Alghero mentre per Cagliari è stata data la proroga del servizio ad Alitalia e ad Olbia verrà concessa a Meridiana, l’aeroporto di Alghero brancola nel buio. “Blueair –commenta Tedde-, che s’è aggiudicata il bando per la continuità territoriale, non pare disponibile a firmare la convenzione e il ministro Delrio non ha assunto ancora provvedimenti di proroga a favore del vecchio concessionario Alitalia che, comunque, anche per motivi legati alla procedura di amministrazione straordinaria non pare essere interessata. Dal 9 novembre sono quindi a rischio i voli dello scalo del nord ovest della Sardegna verso Roma e Milano. I sardi del sassarese e del centro Sardegna che debbono viaggiare per motivi di studio, lavoro o motivi sanitari vivono una difficile situazione di incertezza e di sconforto. Invitiamo la Giunta Pigliaru ad affrontare il problema con la dovuta determinazione e in tempi rapidissimi –chiude Tedde-“.

Vedi su Algheroeco