sardanews

L’Fsi-Usae chiede alla Regione lo sblocco del turn over - Cronaca

image
SASSARI. «Attuare un vero sblocco del turn over in sanità attingendo dalle graduatorie a tempo indeterminato di tutte le aziende sarde». Così la segreteria territoriale della Fsi-Usae nella lettera inviata all’assessore regionale alla Sanità Luigi Arru e al presidente della giunta Francesco Pigliaru, organizzazione sindacale che chiede «la proroga delle graduatorie a tempo indeterminato in scadenza il 31 dicembre 2017 per tutte le aziende sarde a cui però devono seguire le chiamate per la stipula dei contratti». Una proroga che trova la giustificazione nella legge istitutiva dell’Ats e nel decreto Madia che ha portato la scadenza di tutte le graduatorie dei concorsi pubblici alla fine del 2017, una proroga «inutile a causa dell’operato della giunta regionale (blocco del turnover dal 2014) – sostiene la Fsi-Usae – e dell’inerzia dell’Ats che a tutt’oggi non ha ancora terminato il lavoro sui dati del piano di dimensionamento del personale che doveva essere concluso entro il 30 giugno 2017. Un ritardo e un immobilismo eccessivo da parte dell’Azienda di Tutela della Salute – aggiunge l’organizzazione sindacale – che mal si concilia con le esigenze dei pazienti e che ancora una volta dimostra totale disinteresse nei confronti dei lavoratori precari e degli idonei nelle graduatorie che da anni attendono una chiamata».

vedi su La Nuova Sardegna