sardanews

Fibra ottica, “cantieri eterni e pericolosi per i cittadini”

image

Cantiere fibra ottica. Tagli stradali “pericolosi per i cittadini”. L’allarme è stato lanciato da il consigliere comunale del Gruppo Misto Alessandro Sorgia che ha presentato un’interrogazione in consiglio comunale. La città interessata ai lavori di sistemazione della fibra ottica. L’obiettivo dell’azienda è sistemare 440 chilometri di rete interrata e 60 di rete aerea che consentiranno di raggiungere 66 mila abitazioni, entro marzo 2018.

“La fibra ottica rappresenta sicuramente il metodo più rapido per trasmettere dati ma potrebbe diventare anche il sistema più veloce per spedire disabili in carrozzina, ciclisti, scooteristi e automobilisti all’ospedale”, ironizza Sorgia, “oltre alla carenza di parcheggi che spariscono per giorni, con cartelli di divieto di sosta in ogni angolo della città, in numerose vie cittadine i varchi provocati per la sistemazione dei relativi cavi non sono stati ripristinati e gli scavi effettuati si stanno rivelando delle vere e proprie trappole, creando seri problemi ai cittadini. Laddove è stato effettuato il ripristino”, aggiunge, “ci si trova di fronte ad una situazione pietosa, con asfalto che si sbriciola, coperture di terriccio rosso che, in particolare in prossimità di parcheggi, curve o di strada in pendenza, si deposita sull’asfalto e lo rende sdrucciolevole”.

Secondo il consigliere le operazioni di copertura delle buche “sarebbero dovute durare pochi giorni” con la promessa, da parte della ditta incaricata, che una volta sistemati i cavi sarebbero stati ricoperti i tagli con un particolare terriccio rosso per poi procedere in poco tempo alla stesura dell’asfalto.

“Invece i tempi si stanno dilatando a dismisura, provocando non pochi problemi, con tagli stradali che sembrano binari, dai quali una volta entrati risulta difficoltoso, quasi impossibile uscire”.

Il consigliere comunale segnala inoltre  che la pericolosità delle strade, dopo la sistemazione dei cavi per la fibra ottica, è a perfetta conoscenza del Comando di polizia municipale, che ha ricevuto diverse segnalazioni e ha già fatto scattare molte sanzioni nei confronti della ditta che sta eseguendo i lavori, ma le multe “non hanno risolto il problema, in quanto ci sono in città tantissime zone nelle quali, dopo l’effettuazione degli scavi, non si è ancora proceduto alla sistemazione dell’asfalto”.

Sorgia chiederà domani in aula a sindaco e l’Assessore competente di intervenire nei confronti della ditta incaricata, affinché in tempi rapidi al ripristino definitivo dell’asfalto, laddove sono stati effettuati in città gli scavi per la posa della rete in fibra ultraveloce, e consentire in questo modo la sicurezza dei cittadini.

L'articolo Fibra ottica, “cantieri eterni e pericolosi per i cittadini” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine