sardanews

La fettina impanata buttata a Solanas e la gara a chi scrive il commento più volgare

di Antonio Casini

Il fatto: questa fettina viene ritrovata, buttata, nei pressi di Abbablu.
È facilmente identificabile come facente parte di uno dei pasti confezionati per gli immigrati e, immediatamente, parte la gara a chi scrive il commento più turpe, discriminatorio e volgare.

La mia risposta a questi commenti:

Come al solito, vado controcorrente.
Posto che io sono il primo a cazziare i miei figli quando sprecano qualcosa, e sono molto intollerante verso qualunque spreco, vorrei osservare che:
1) Noi assistiamo a sprechi di ogni genere, dagli sprechi alimentari che vediamo in pubblico (sarò maleducato ma avete mai provato a vedere nei ristoranti e nelle pizzerie tutto ciò che lascia la gente sul piatto e che viene buttato?) e in privato (nei sacchetti dell'umido si buttano pasti interi e nei grossi supermercati mi capita di vedere grossi quantitativi di frutta e verdura buttati nell'aliga!), a quelli non alimentari (vestiario, elettrodomestici ancora riparabili, rottamazione di automobili di 7-8 anni, cellulari cambiati ogni anno ecc...), eppure l'unico spreco che si denuncia alla pubblica attenzione è quello che viene compiuto sicuramente da un immigrato, dato il confezionamento del cibo. È solo una coincidenza oppure si parte con un filino di pregiudizio?
2) Come si faccia a capire che i vestiti sia da uomo che da donna buttati per terra, siano stati gettati là dagli immigrati e non da italiani, è un mistero che non è dato sapere.
3) Forse si pensava che gli immigrati che venissero qui avessero frequentato corsi di galateo o che fossero tutti senza vizi e perfetti? Loro sono come noi anche in questo; alcuni hanno una coscienza ecologica e sanno che cosa voglia dire avere fame, altri se ne sbattono altamente e, come molti dei nostri figli, sono viziati e buttano per terra le cotolette o le merendine (come capita quotidianamente a scuola!)
4) In molti commenti ricorre il fatto di darla ad un gatto randagio o sfamare un animale; bene, vorrei sapere che cosa ha impedito a chi ha ritrovato questa fettina di attuare il proposito.
Quando una cosa è buttata, non ha più padroni, quindi nulla impediva alla Sig.ra che ha operato il ritrovamento e che, per prima, ha posto il problema dell'alimentazione animale, di sfamare il gattino randagio!
5) Il male peggiore di tutti questi commenti è la generalizzazione.
Un immigrato viziato e, aggiungerei, stupido e maleducato, butta una fettina di carne e TUTTI gli immigrati automaticamente, diventano viziati, stupidi e maleducati, anche quelli che, non solo si sono mangiati la loro fettina, ma, magari, avrebbero voluto anche mangiare la fettina che voi avete trovato buttata, e non hanno avuto occasione di poterlo fare; in virtù di questo, e per tutti gli immigrati, "la colpa è di chi li giustifica e li tutela" (dovrei sentirmi in colpa io che li giustifico? State freschi), chi augura loro una guerra (e magari stanno scappando da quella!), chi ne approfitta per mandare l'ennesimo insulto alla Boldrini (quello non guasta mai!) e, infine, chi travalica anche i limiti del codice penale, auspicando di dar loro fuoco invece che pane.

La persona (e non l'etnia) di chi ha buttato la fettina, mi fa schifo, ma i vostri commenti mi fanno orrore.