sardanews

Tutor minori stranieri: c´è il bando Agia

Sulla home page del sito web del Comune di Porto Torres è stato pubblicato l´avviso pubblico promosso dall´Autorità garante per l´infanzia e l´adolescenza (Agia)

image

PORTO TORRES - La legge 47 del 2017 ha istituito la figura del tutore volontario, che può essere ricoperta da qualunque privato cittadino selezionato e adeguatamente formato. Sulla home page del sito web del Comune di Porto Torres è stato pubblicato l'avviso pubblico promosso dall'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza (Agia). La campagna è supportata sul territorio dall’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (Easo).

Lo scopo è sviluppare un cambiamento culturale che mira a promuovere un modello di “genitorialità diffusa”, per rafforzare la relazione umana che si crea tra adulti e minori stranieri non accompagnati. In Sardegna i minori stranieri non accompagnati, secondo il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, sono 826. Si cercano pertanto privati cittadini disponibili ad esercitare la rappresentanza legale di ogni minore arrivato in Italia senza adulti di riferimento e aver cura che vengano tutelati i suoi interessi, ascoltati i suoi bisogni, coltivate le sue potenzialità e garantita la sua salute senza la presa in carico domiciliare ed economica.

Dopo aver seguito il corso di formazione, organizzato dai garanti regionali e dalle province autonome, gli aspiranti tutori volontari verranno inseriti nell’elenco istituito presso il tribunale per i minorenni competente della regione di residenza o domicilio. Da questo elenco il giudice selezionerà un tutore volontario per ogni minore. La selezione e la formazione degli aspiranti tutori è affidata ai garanti regionali e delle province autonome per l’infanzia e l’adolescenza e all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza dove non è presente il garante, come in Toscana, Sardegna e Abruzzo. Per qualsiasi informazione si può contattare il seguente numero telefonico: 079 5008569.

Vedi su Alguer.it