sardanews

Una comunit di studiosi e politici - Cronaca

image
ANELA. Se mentre cammini per le strade di Anela ti capita di incontrare una persona come Tonino Dettori puoi certamente dire – senza timore di smentita – di aver conosciuto una enciclopedia in carne e ossa. Una laurea in Lingue, formazione francese, per 15 anni sindaco di Anela, pittore prevalentemente astrattista, profondo conoscitore di storia, economia e tradizioni, e autore di un volume che andrà in libreria a fine novembre con il titolo “Gromme”-i fotografi itineranti. Un’opera dedicata a nonno e zii che attraverso i loro scatti (parliamo della fine dell’Ottocento) raccontavano il mondo. Quest’uomo in paese è considerato un punto di riferimento – «Professò» lo chiamano tutti quelli che lo incontrano – e a lui si rivolgono per avere consigli. È una delle tante menti eccelse del paese ed è lui stesso a dire che «nelle nostre famiglie è raro non trovare un laureato o un diplomato». Di Anela – lo ricorda Dettori – era anche Giuseppe Sanna Sanna (il padre e la madre avevano lo stesso cognome e lui lo mantenne) «cinque volte deputato nel Parlamento subalpino, fondatore della Gazzetta Popolare e colui che sollevò per la prima volta la “questione sarda”». (na.co.)

vedi su La Nuova Sardegna