sardanews

Multe autovelox: dal primo agosto potrebbero essere tutte nulle

image

Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti numero 282 del 13 giugno 2017 il sistema di taratura e di impiego dei misuratori elettronici della velocità ha subito alcune modifiche, operative dal 1° agosto 2017, che, sebbene in generale non abbiano cambiato di molto la prassi precedente, su un particolare aspetto stanno iniziando a destare alcune perplessità, tali da mettere in discussione alcune delle più recenti multe elevate per eccesso di velocità. In particolare, con riferimento al campo di velocità nel quale vengono eseguiti i test di taratura periodica degli autovelox utilizzati dalle pattuglie mobili, le velocità che i veicoli utilizzati per le misurazioni di prova devono raggiungere nei passaggi richiesti (da 50 a 100) sono comprese tra i 30km/h e i 230 km/h. Sono velocità molto più elevate rispetto al passato, quando il loro raggiungimento non era tassativo e i test arrivavano più o meno a 200 km/h.

Pertanto, chi ha ricevuto una multa per eccesso di velocità rilevato con un autoveloxsottoposto a controllo periodico di taratura successivo al 31 luglio 2017, potrà decidere di verificare che effettivamente il test necessario per il certificato sia stato eseguito nel rispetto delle prescritte velocità, rivolgendosi al corpo di polizia competente.

Si sottolinea, però, che tale verifica non sempre è agevole, posto che il certificato di taratura generalmente non specifica la velocità alla quale sono state effettivamente eseguite le prove.

Fonte: www.studiocataldi.it

L'articolo Multe autovelox: dal primo agosto potrebbero essere tutte nulle proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine