sardanews

Concorso dirigenti: confronto a Cagliari

«Incontriamo tutti, nessuna discriminazione», sottolinea l´assessore regionale degli Affari generali e del personale Filippo Spanu. Giovedì, nuovo appuntamento a Sassari

image

CAGLIARI - «Il momento del reclutamento è fondamentale e per questo vogliamo incontrare tutti per gli opportuni chiarimenti senza voler discriminare nessuno, perché ci servono le migliori energie per migliorare la pubblica amministrazione regionale. E’ curioso il fatto che l’assessore che firma un bando non possa presentarlo e promuoverlo, che non possa metterci la faccia».

Così l’assessore regionale degli Affari generali e del personale Filippo Spanu nel corso dell’incontro pubblico che si è svolto venerdì, nella Sala “A” del Dipartimento di Scienze Politiche, a Cagliari, alla presenza di molti funzionari dell’Amministrazione, delle Agenzie e degli Enti. «Siamo convinti – osserva Spanu - di avere un buon bando di reclutamento. C’era veramente bisogno di un concorso per figure di vertice con particolari caratteristiche in grado di dare nuovo slancio all’apparato amministrativo».

«In questa fase – aggiunge l’esponente della Giunta regionale - stiamo promuovendo il bando di concorso dentro l’amministrazione, tra i nostri funzionari che da tanto tempo non avevano un’occasione per una crescita professionale. Non sono ore sprecate ma occasioni per crescere tutti insieme e migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini. Tra i vari incontri pubblici, all’interno e all’esterno della Regione, abbiamo organizzato un momento di confronto a Cagliari con la volontà di offrire spiegazioni a tutti coloro che si fossero presentati. Con lo stesso spirito, improntato ai principi della trasparenza e apertura, affronteremo l’incontro di Sassari in programma il prossimo 26 ottobre e i successivi incontri rivolti al mondo delle professioni e al settore privato».

Nella foto: un momento dell'incontro

Commenti

Vedi su Alguer.it