sardanews

Inizia l'era Lopez, il Cagliari nella tana della Lazio. "3 gare in 7 giorni, vogliamo fare bene"

image

Il nuovo mister dei rossoblù sardi pronto a un inizio thrilling. Primo atto, la gara con la Lazio, domenica 22 ottobre alle 20:45. "Un passo alla volta, il dosaggio delle forze è fondamentale".

CAGLIARI - Sono ventuno i convocati per la gara con la Lazio - fischio d'inizio domenica 22 ottobre alle 20:45 allo stadio Olimpico -. Diego Lopez, nella prima uscita pubblica da nuovo allenatore dei rossoblù sardi: "La formazione ce l’ho in testa, ma preferisco darla ai ragazzi. A prescindere da chi gioca e dal modulo che adottiamo, conta l’atteggiamento. Voglio vedere una squadra coraggiosa, compatta, stretta, aggressiva non solo quando hanno palla gli altri ma anche quando ce l’abbiamo noi. Dobbiamo pensare a fare 34-35 punti, quelli necessari per raggiungere la salvezza: inizia il nostro nuovo cammino”.

“Inutile chiudersi in difesa e basta: prima o poi il gol lo prendi. La Lazio è forte ma anche il Cagliari ha un tasso tecnico molto alto e può fare male. Credo molto in questa squadra: non appena ritroverà fiducia dimostrerà sul campo tutte le sue qualità. Abbiamo una gran voglia di far bene”. Per il Cagliari si prospettano tre gare in sette giorni. “Curioso, anche durante la prima esperienza da tecnico della prima squadra dovemmo affrontare tre partite in sette giorni. Non penso al Benevento, sono concentrato sulla Lazio. È vero che dobbiamo dosare le forze in previsione dei prossimi impegni, ma andiamo a Roma per giocarcela”.

Vedi su Sardegna Oggi