sardanews

Sassari, morto dopo 15 giorni l’uomo caduto dalla moto - Cronaca

image
SASSARI. Dal giorno dell’incidente non si era più ripreso, Sandro Desole, 37 anni, sassarese, è morto giovedì notte del reparto di rianimazione del “Santissima Annunziata” dove era ricoverato ormai da quindici giorni. Troppo gravi le lesioni riportate nella caduta dal suo scooterone).L’uomo - sottoposto a diversi interventi chirurgici - non aveva più ripreso conoscenza.L’incidente si era verificato nel pomeriggio alla Landrigga lungo la strada vicinale “Caffè Roma”, a poca distanza dalla strada provinciale (ex 291) Sassari-Fertilia. Sandro Desole aveva perso il controllo del suo “TMax” che - secondo gli accertamenti effettuati dalla polizia locale - aveva “scarrocciato” sull’asfalto per una cinquantina di metri.imageRoberto Desole L’urto era stato violento e Sandro Desole aveva riportato lesioni che erano state da subito giudicate molto gravi. Soccorso dagli operatori del 118 e accompagnato in ospedale era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione con prognosi riservata.A dare l’allarme era stato un automobilista di passaggio e sul posto erano arrivati gli agenti della polizia locale: mentre il ferito veniva assistito dagli operatori del 118 e poi trasportato in ospedale, i vigili avevano avviato i rilievi per ricostruire la dinamica dell’incidente e accertare eventuali responsabilità.Sandro Desole aveva perso il controllo dello scooterone da solo: tra le ipotesi una manovra improvvisa, magari per evitare l’attraversamento della carreggiata da parte di qualche animale.Gli agenti della polizia locale avevano tracciato sull’asfalto una linea di scarrocciamento del TMax lunga una cinquantina di metri. La moto aveva concluso la sua corsa all’altezza di un palo dell’illuminazione. Al momento dell’incidente, sulla strada della Landrigga non c’erano testimoni. Complicato, quindi, l’accertamento della reale causa delle caduta. 

vedi su La Nuova Sardegna