sardanews

La Guardia di Finanza scopre autofficina abusiva a Macomer: Multato il titolare e sequestrate attrezzature

Nei giorni scorsi, i militari della Guardia di Finanza della Brigata di Bosa Marina, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo economico del territorio, hanno scoperto
un’autofficina abusiva operante a Macomer (NU) in totale assenza di autorizzazioni ambientali, sanitarie e amministrative.
Il gestore dell’attività, oltre a non essere titolare di Partita IVA, esercitava la professione in assenza di iscrizione alla Camera di Commercio e dei titoli autorizzativi previsti.
Le Fiamme Gialle bosane hanno riscontrato che svolgeva da anni il mestiere di autoriparatore in un capannone agricolo di circa 80 mq poco fuori l’abitato di Macomer e
nella riparazione di automobili e macchine agricole utilizzava macchinari e attrezzatture obsolete nonché prodotti di scarsa qualità e dannosi per la salute.
All’atto dell’intervento è stato trovato intento a lavorare su uno degli automezzi in attesa di riparazione all’interno dell’officina.
Al fine di interrompere la situazione di totale illegalità, i finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo, per la successiva confisca, delle attrezzature e delle
strumentazioni rinvenute all'interno dei locali nonché a comminare al titolare una sanzione amministrativa per le violazioni commesse.
È tuttora in corso l’approfondimento della posizione fiscale del meccanico abusivo, volto alla ricostruzione dei ricavi non dichiarati e delle imposte evase anche sulla scorta della documentazione contabile ed extracontabile acquisita al momento dell’accesso.
Inoltre, sono in corso specifiche indagini finalizzate alla valutazione di eventuali reati ambientali derivanti dall’attività svolta senza l’osservanza delle prescrizioni di legge nello
specifico settore.