sardanews

Massaggio cardiaco in mezzo alla folla e un anziano si salva - Cronaca

image
SORSO. Alle 11,30 piazza Garibaldi brulica di persone. C’è chi consuma l’aperitivo al bar e chi, invece, fa la fila al bancomat della Bnl. C’è anche Franco Sanna, che ha 79 anni, è di Sorso e sta prelevando allo sportello. All’improvviso l’anziano accusa un malore, perde l’equilibrio e cade rovinosamente all’indietro. Il tonfo sovrasta il caos della piazza e richiama l’attenzione dei clienti seduti ai tavoli all’esterno del bar. Parte un parapiglia e in molti si precipitano per soccorrere l’uomo. Tra di loro ci sono anche il titolare del locale, Emiliano Asara, e un giovane di Sorso. Lui si chiama Matteo Spanu, ha 28 anni ed è un sub esperto.«Stavo prendendo il caffè al bar - racconta il giovane - e ho sentito come un botto. A quel punto ci siamo resi conto che c’era una persona distesa a terra e insieme ad altre persone ci siamo fiondati ad aiutarlo». Il giovane si rende conto che non si tratta di una semplice caduta: sa riconoscere un arresto cardiaco e conosce anche le manovre salvavita. «Gli abbiamo sollevato le gambe in alto - aggiunge il 28enne - e mi sono accorto che faceva molta fatica a respirare. Non era una cosa normale». Matteo Spanu comincia quindi a praticare il massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi, che arriveranno in piazza Garibaldi dopo pochi minuti. I paramedici di Sardegna emergenza sfoderano il defibrillatore dall’ambulanza e cominciano a rilevare i parametri vitali dell’uomo. Per mettere in sicurezza il suo cuore ci vorranno alcuni tentativi, fatti uno dietro l’altro sotto gli occhi di decine di passanti, che restano col fiato sospeso per alcuni interminabili minuti. A seguire arriva sul posto anche l’ambulanza medicalizzata Mike 02.I medici stabilizzano i parametri vitali dell’anziano, che riprende piena conoscenza. Subito dopo l’uomo viene caricato sull’ambulanza per essere trasportato all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, dove verrà tenuto sotto stretta osservazione, con i militari di Sorso, guidati dal vicecomandante Stefano Robaldo, che scortano il mezzo del 118 fino all’uscita della città in direzione di Sassari.

vedi su La Nuova Sardegna