sardanews

Cosa unisce il mondo dello sport e quello del gioco d’azzardo?

Cosa unisce il mondo dello sport e quello del gioco d’azzardo?

Se state pensando alle serate brave dei calciatori di cui ci giungono spesso i gossip e che finiscono tra sbronze epocali, discoteche e casinò, siete sulla pista sbagliata.

I fattori che accomunano i due mondi in realtà sono tanti: l’adrenalina, la speranza di vincere, il misto esplosivo ed assolutamente imprevedibile di abilità e fortuna, la voglia di ritentare. Il poker poi, a pensarci bene, è definibile uno sport a tutti gli effetti, soprattutto il famoso Texas Hold’em, che in America riscuote vasto successo e che vi sarà capitato qualche volta di osservare mentre la sera tardi fate zapping in tv.

Ma da questo Aprile 2015, un altro fattore andrà ad aggiungersi alla lista. Un fattore di tutto rispetto.

Infatti, il colosso del Poker “PokerStars” ha annunciato lo scorso 21 novembre l’apertura di PokerStars Casinò da lanciare nel mondo del gioco d’azzardo made in Italy. Oltre alle varie tipologie di Poker, pezzo forte dell’azienda, il brand è pronto a lanciare vari tavoli da gioco, comprendenti Black Jack, Roulettes, Baccarat e Slot Machines.

E lo sport cosa c’entra? L’innovazione proposta dal titano del gioco d’azzardo non si ferma ai giochi tipicamente da casinò, ma si libera dai confini per approdare dritto dritto nel conturbante mondo delle scommesse sportive.

Ebbene sì, il nuovo casinò sarà pronto ad accogliere a braccia aperte anche quegli scommettitori che non amano le cravatte dei croupier, ma che preferiscono mettersi sul divano con una bella birra ghiacciata e seguire trepidanti lo scarto finale di un cavallo dal manto lucente o il cross vincente del loro eroe calcistico.

Per cui, la prossima volta che vi troverete con gli amici per guardare un match del vostro sport preferito, oltre alla maglietta portafortuna o al vostro oggetto scaramantico di fiducia, ricordatevi di portare con voi il vostro smartphone, con il quale potrete accedere direttamente al casinò online e piazzare la vostra posta, così che la vittoria o la sconfitta della vostra squadra (o magari del vostro tennista) preferito diventino anche la vostra.

Se poi, dopo la partita di calcio, vorrete scaricare i nervi navigando senza meta tra gli svariati giochi che il casinò può offrire e vi imbatterete in un’agguerrita partita di poker, allora l’azienda numero uno del poker mondiale avrà raggiunto i suoi obiettivi.

Secondo una recente dichiarazione di M. Trucco, responsabile del settore Italia del brand, l’ampliamento della sezione dedicata ai giochi da casinò e alle scommesse sportive sarebbe un modo per andare incontro alle esigenze del vasto mercato, trovando così nuovi clienti da fidelizzare e, perché no, da iniziare all’ attraente mondo del Poker online.

A questo scopo servirebbero proprio le Slot Machine, che un’indagine di mercato condotta da Sam Hobcraft, manager del dipartimento giochi da casinò, ha rivelato essere il gioco più amato e cliccato del web.

L’ufficio stampa di Amaya afferma a tal proposito “I nuovi giochi da casinò inseriti sono stati costruiti tenendo in mente i consumatori che sono già giocatori di poker”, tanto che I giochi da casino possono essere eliminati secondo la preferenza dell’utente nel caso che esso preferisca muoversi in un ambiente che sia esclusivamente dedicato al poker”.

Il cuore pulsante del portale quindi rimarrà il celebre gioco di carte, ma ci sarà la possibilità, per chi lo desidera, di aprirsi a nuovi giochi. E viceversa, naturalmente.

Eric Hollreiser, capo del dipartimento comunicazioni del Rational Group, spiega come il fornire un servizio di qualità resti in ogni caso sempre al centro delle prerogative dell’azienda. Per riuscire in questo obiettivo, sempre secondo Hollreiser, sono risultati fondamentali due punti. In primis, l’applicazione delle stesse procedure e principi che hanno reso il marchio così celebre ed amato, e in secondo luogo un lungo percorso di analisi di mercato durante il quale il perno dell’attenzione è sempre stato centrato sulla volontà di scoprire le necessità e i desideri dei giocatori, sia attraverso il dialogo con loro che attraverso l’analisi del loro comportamento e delle statistiche rilevate su siti come Full Tilt.

Proprio da queste analisi è emersa l’esigenza di collegare al casinò un ampio sportsbook per le scommesse sportive. Un passo nuovo e forte per l’azienda, ma che Hollreiser definisce “inevitabile” per mantenersi al passo con i tempi e con i consumatori. 

Il nuovo casinò sembra insomma assomigliare ad un enorme piatto di portata pieno di pietanze molto diverse e invitanti, come si vedono comparire a volte nei ristoranti etnici. Impossibile per chi se li trova davanti mangiare tutto, ma altrettanto impossibile astenersi dal diversificare almeno un po’ gli assaggi. E se qualcuno, fan scatenato del dhal o dello zighinì di pollo, ignorerà l’ingombrante piattone per concentrarsi su una portata singola, la maggioranza degli avventori rimarrano certamente affascinati dalla moltitudine di profumi e colori, e finiranno magari per scoprire un nuovo piatto preferito.