Contrastare la grave emarginazione, realizzare il programma per il Dopo di noi e per la “Vita indipendente delle persone con disabilità”. Tutto nel protocollo d’intesa tra Comune di Cagliari e l’ ATS – ASSL Cagliari. Prosegue il lavoro interistituzionale finalizzato a coordinare in modo efficace risorse e obiettivi, per migliorare la qualità dei servizi ai cittadini e alle cittadine.

Ieri la Giunta comunale, su proposta dell’Assessore Marras, ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra Comune di Cagliari e l’ ATS – ASSL Cagliari. Questa nuova intesa si propone di realizzare la Progettazione integrata di interventi innovativi a valenza sociosanitaria per l’inclusione sociale, e l’organizzazione della presa in carico delle persone in condizioni di fragilità in risposta ai bisogni complessi socio-sanitari.

Anche in questo caso è evidente la forte la convergenza tra la ASSL Cagliari e il Comune per dare attuazione ad un piano di lavoro integrato, fondato su una strategia di lavoro, nel sociale e nel sociosanitario, concertato e partecipato.

L’impegno delle due Istituzioni, evidenziano l’assessore Marras e il direttore dell’Area sociosanitaria di Cagliari, Luigi Minerba, renderà possibile concretizzare una sinergia efficace nel lavoro con e per le persone, per esempio nel contrasto della grave emarginazione, nel realizzare il programma per il Dopo di noi e per la Vita indipendente delle persone con disabilità, e di numerose altre iniziative per far crescere l’ inclusione sociale nella nostra città.

L'articolo Cagliari, aiuto ai senzatetto e ai disabili: accordo tra Comune e Ats proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, giovedì 21 febbraio alle 14.30 sarà a Villasimius per consegnare un immobile confiscato alla criminalità organizzata e destinato a diventare alloggi di servizio per gli uomini della locale Stazione dei Carabinieri.

La villetta che si trova a Villasimius in via delle Mimose, 1-3 apparteneva ad un trafficante internazionale di droga, capo di un’organizzazione che intesseva rapporti con il narcotraffico colombiano. L’uomo era latitante in Sudamerica: arrestato a Panama, dopo la revoca del provvedimento cautelare, è stato nuovamente arrestato a Cagliari dagli uomini del locale Comando provinciale dei Carabinieri.

L'articolo Domani a Villasimius la confisca di una villetta a un trafficante di droga: ci sarà anche Salvini proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Si è concluso con una sentenza di assoluzione con formula piena, “perché il fatto non sussiste”, il processo che ha visto oggi  20 febbraio il suo epilogo presso il Tribunale di Cagliari, contro 4 persone imputate di avere “ in una pubblica riunione esaltato indirettamente la Repubblica di Salo’ , attraverso manifestazioni esteriori del Fascismo, consistite nell’avere esibito uno striscione recante la frase “Onore ai caduti della RSI”.

Il fatto risale al 28 aprile 2013, a Cagliari, durante una cerimonia organizzata per commemorare i Caduti della Repubblica Sociale Italiana. La manifestazione era organizzata dal movimento politico “La Destra” con l’adesione dei gruppi di Riscossa Europea, Forza Nuova e Skinheads.

Nonostante il raduno fosse intitolato proprio alla commemorazione dei Caduti della RSI, la Questura aveva inviato un rapporto alla Procura, dopo avere identificato i presenti, ritenendo che l’ostensione di uno striscione con la semplice frase “Onore ai caduti della RSI”, potesse costituire una violazione della Legge Scelba e della Legge Mancino.

La Procura presso il Tribunale di Cagliari aveva avallato tale impostazione e chiesto il rinvio a giudizio per i quattro che tenevano materialmente lo striscione : Giorgio Usai, difeso dall’avvocato Laura Pirarba, Paolo ed Edoardo Lecis, difesi dall’avvocato Giuseppe Putzu, e Raffaello Porcu, difeso dall’avvocato Gianluca Grosso.

I difensori hanno messo in evidenza come l’accusa fosse insostenibile, chiedendo il proscioglimento dei propri assistiti.

Il Giudice Stefano Muzzu, ha condiviso tale richiesta, mandando assolti tutti gli imputati per insussistenza del fatto. La motivazione sarà depositata entro 90 giorni.

 

L'articolo Cagliari, esibirono striscione per “i caduti di Salò”: assolti proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Due anni ai domiciliari con tanto di braccialetto elettronico. Questa la condanna inflitta dal giudice a Massimo Piras, 44enne di Quartu pregiudicato. Il “re delle spaccate”, la scorsa notte, ha utilizzato una Fiat 500 rubata per mandare in frantumi la vetrina del negozio di ottica di piazza Costituzione, prima di scappare con cento paia di occhiali. Provvidenziale l’intervento della squadra volante della polizia: gli agenti hanno rincorso l’uomo in via Torino, riuscendo a raggiungerlo e ad ammanettarlo.

 

Piras, dunque, dovrà trascorrere i prossimi ventiquattro mesi in casa, controllato costantemente grazie al braccialetto elettronico.

 

 

L'articolo Cagliari, auto-ariete contro l’ottico di piazza Costituzione, 2 anni ai domiciliari per il 44enne “re delle spaccate” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

C’è un video che sta facendo il giro dei social dove un gruppo di uomini incappucciati assale un camion dell’Arborea fermo in una strada nel nuorese. Una volta aperto salgono sopra e tirano giù di tutto: dal latte, allo yogurt. Tutto quello a cui si trovano di fronte. Il sottofondo sono urla in sardo e risate di scherno. Non è chiaro in quale strada sia stato girat,o nè quando, ciò che è certo che il video sta girando in queste ore e questa scena è ben lontana dalla protesta dei pastori per il prezzo del latte ovino che sta avvenendo da ormai una settimana. Con una tregua che invece viene violata da geti come questi. Inevitabili i commenti indignati degli utenti: “L’ignoranza è una brutta bestia”, “sono da arrestare”, “questo non c’entra con la protesta”.

GUARDATE IL VIDEO

bella roba bravi .. complimenti

Posted by Luigi Tritapepe on Wednesday, February 20, 2019

Fonte: Casteddu on Line




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie