sardanews

Medaglia di bronzo per Elisabetta Pintus, portacolori dell´Astroclub Alghero, nei Campionati italiani cinture rosse, categoria Seniores, disputato ad Ancona. Buone prestazioni anche per Lorenzo Cherchi ed Alessio Tavera

image

ALGHERO - Nel fine settimana, Ancona ha ospitato i Campionati italiani cinture rosse, nelle categorie Juniores e Seniores di Taekwondo, che vedeve in gara le migliori cinture rosse nazionali in procinto di passare al grado di cinture nere. L'Astroclub Alghero è fra le cinque società sarde partecipanti all'impegnativa trasferta marchigiana, portando in gara tre atleti: Elisabetta Pintus, Lorenzo Cherchi ed Alessio Tavera.

La competizione di Tavera si è fermata al venerdì, mancando il podio per poco e pagando alcuni inconvenienti che non gli hanno consentito di allenarsi con costanza, dopo un assenza di circa due anni dalla palestra. Domenica, in gara i Seniores, con Cherchi che, nella nutritissima categoria -74, ha superato con grande maturità e carattere due avversari prima di cedere nei quarti di finale.

Buon percorso in tutta la fase eliminatoria per Pintus che, dopo una fase eliminatori brillante, è approdata alla semifinale con un laconico 26-12. Combattutissima la semifinale che la vedeva sotto per 9-14 a pochi secondi dalla fine del terzo round, ma che recuperava con due pregiatissime tecniche al capo, costringendo l'avversaria al “golden round”. Round finito senza punti, che condannava così la forte atleta algherese per “superiorità sancita con decisione arbitrale” e facendola rientrare con un comunque prestigioso bronzo.

Questa l'analisi del maestro Andrea Corona: «è comunque un buon risultato di tutta la squadra e se consideriamo le grandi difficoltà incontrate per arrivare a questa gara impegnativa, con quattro-cinque allenamenti settimanali (alcuni dei quali presso altre società sarde) e con un paio di gare preparatorie, anche sulla Penisola. Sicuro che la strada intrapresa è quella giusta, siamo con la testa ai prossimi impegni, che ci vedranno impegnati in gara a dicembre a Sassari, per i Campionati regionali di forme, ed a Savona per l'11esima Junior cup».

Commenti

Fonte: Alguer

Unendo le variopinte case in pietra del centro storico, all’inconfondibile puzzle di vigneti che circondano l’abitato fra chiese, boschi da sughero e pascoli, Atzara sembra un quadro in cui ogni dettaglio colpisce l’attenzione del visitatore.

Non è un caso se, anche oltre Tirreno, la bellezza del centro del Mandrolisai abbia conquistato tutti con l’inserimento, nei recenti anni, del paese fra i “Borghi più belli d’Italia” insieme a Bosa, Castelsardo, Posada e Carloforte. Ma è nei segni dell’arte del primo ‘900 accompagnati alla tradizione vitivinicola, che possono essere ricercati i  punti cardine della tappa locale di Autunno in Barbagia“Dal Vino alla Pittura”,  in programma sabato 17 (domani) e domenica 18 novembre.

Si apre con il percorso “Cortes e Magazinos de Atzara”, caratterizzato da esposizioni degli artigiani del posto e le degustazioni delle leccornie artigiane accompagnate dall’immancabile vino. In contemporanea, “In viaggio nel Mandrolisai”, percorso esperienziale tra i migliori vini della zona e  “Le antiche dimore atzaresi” in cui sarà possibile visitare le case: “Tziu Arzolu”, “Donna Anna Maria”, “Carburu” e Aragonese. Nel Museo “Ortiz Echague”, l’inaugurazione della mostra “Contemporany, le nuove frontiere dell’arte in Sardegna”, alla Chiesa San Giorgio  Manos de Oro, esposizione degli antichi ricami atzaresi, nella piazza Ortiz “Domos de pedra. Su ‘ighinau antigu”, rivisitazione delle attività agro-pastorali, con il contributo di bambini e anziani atzaresi. Da segnalare, il percorso documentale “Andando via. Omaggio a Grazia Deledda” nella sede della Proloco, “Filos e tramas”: vetrina d’arte tessile con manufatti artigiani.

Domenica, dalle 10,30, in piazza Ortiz,“A s’antiga”, sfilata identitaria di buon auspicio per il vino nuovo e i prodotti della terra,  l’apertura della prima botte nel Museo del Vino alle 11, la tintura tradizionale nel laboratorio La Robbia alle 11,30 ed alle 16. Dalle 20, in piazza San Giorgio, “Atros annos cun salude”, chiusura della manifestazione con canti e balli della tradizione folkloristica sarda. In entrambi i giorni, esibizioni itineranti de Is Cerbus” di Sinnai, degli organettisti Simone Tolu e Michael Fulgheri, dell’armonicista Simone Murgia. Ci saranno anche le musiche dei gruppi “Launeddas del Sinis”, “Sonos e Cantos”, “Su Cuntzertu Antigu”, “Dilliriana”, “Sonades e Kentales”.

“La manifestazione rappresenta per noi un punto di partenza verso un futuro che ci veda protagonisti delle nostre eccellenze – spiega Alessandro Corona, sindaco di Atzara – Tipicità enogastronomiche, cultura e ambiente saranno in primo piano. Il Museo Ortiz Echague si rinnova con un nuovo ed interessante tema che ci rende orgogliosi del lavoro svolto. Chi verrà a farci visita sarà avvolto dall’ospitalità e dal calore della popolazione, in trepidazione per la due giorni.”

Giorgio Ignazio Onano

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia

In questi giorni, la Guardia di finanza ha intensificato i controlli in materia di sicurezza dei prodotti e sui marchi contraffatti in tutta la provincia di Sassari.

Ad Alghero, i finanzieri hanno controllato tre esercizi commerciali, sequestrando oltre 2.200 articoli tra luci natalizie, giocattoli ed altri articoli privi dei requisiti di conformità alle direttive comunitarie e nazionali.

Nella stragrande maggioranza dei casi si trattava di articoli in vendita privi non solo del marchio CE (che attesta la conformità del prodotto ai requisiti essenziali di sicurezza), ma anche delle istruzioni in italiano.

I militari, oltre ad aver sequestrato la merce, hanno sanzionato gli esercenti con verbali da oltre 15.000 euro. (red) 

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia

Questa mattina, ad Arbus, i carabinieri, durante un controllo sullo spaccio di droga vicino alle scuole, hanno sorpreso alcuni minori in possesso di stupefacenti in via Gramsci, in prossimità della fermata dell’Arst e dell’Istituto Alberghiero.

Un giovane, trovato in possesso di dieci dosi di marijuana ed uno spinello, è stato sottoposto alla misura precautelare dell’accompagnamento a seguito di flagranza ed affidato ai genitori, in attesa dell’udienza di convalida, mentre altri due sono stati segnalati al Prefetto di Cagliari come assuntori, perché trovati in possesso di modiche quantità della stessa sostanza. (red) 

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia

Nel weekend arriva il grande freddo: a Oristano si scende sino a 6 gradi
Anche in Sardegna già da domani brusco calo delle temperature

A partire da domani il tempo si farà più instabile in tutta la penisola e la Sardegna non sarà da meno, con pioggia e brusco calo delle temperature. Le giornate di sole a cui abbiamo assistito finora avranno un’improvvisa frenata. Sarà un vero assaggio dell’inverno. Prepariamo i cappotti.

Un’ondata gelida dalla Russia porterà a un improvviso calo termico a partire da domani sabato, con un ulteriore calo nella giornata di lunedì.

Le previsioni dell’Arpas Sardegna
Sabato il cielo sarà nuvoloso con addensamenti più consistenti sul settore orientale e meridionale dove si avranno precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio. Le temperature saranno in diminuzione anche moderata in entrambi i valori.

Domenica cielo irregolarmente nuvoloso con addensamenti più consistenti sul settore orientale dove si avranno isolate precipitazioni anche a carattere di rovescio, con cumulati deboli. Le temperature saranno in lieve calo.

Per lunedì e martedì si prevede cielo nuvoloso con precipitazioni sparse. Le temperature rimarranno pressoché stazionarie nei valori massimi, mentre le minime diminuiranno lunedì, per poi aumenteranno martedì.

A Oristano, nella giornata di lunedì, quella più fredda, le minime toccheranno i 6 gradi e le massime i 12 gradi.

Venerdì, 16 novembre 2018

L'articolo Nel weekend arriva il freddo: a Oristano si scende sino a 6 gradi sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Torna lo Sbaracco a Terralba
Domenica negozi aperti fino alle 14 nel centro della cittadina

La locandina

Lo Sbaracco, la manifestazione ideata da Confcommercio torna a Terralba domenica. Per l’occasione i negozi resteranno aperti fino alle ore 14, esponendo nelle bancarelle all’esterno delle attività merci a prezzo d’occasione.

Diversi gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa, creando una offerta variegata.

Per tutta la durata dell’evento alcune vie saranno chiuse al traffico, creando una grande area pedonale dedicata allo shopping.

Venerdì, 16 novembre 2018

 

 

L'articolo Torna lo Sbaracco a Terralba sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

“Alla Sardegna arriveranno 3,5 milioni come prima tranche di risorse per i danni causati dai fenomeni meteo avversi”. Lo annuncia Donatella Spano, assessora delegata alla Protezione civile della Regione Sardegna, dopo la firma del capo del Dipartimento nazionale dell’ordinanza per gli interventi urgenti in 11 Regioni a seguito dello stato di emergenza dichiarato lo scorso 8 novembre dal Consiglio dei ministri.

“Dopo la delibera per la dichiarazione di stato di emergenza – prosegue la titolare dell’Ambiente – la nostra Protezione civile regionale ha portato velocemente a termine l’istruttoria della ricognizione completa arrivata dai territori e ora conosciamo la cifra stanziata per il primo ristoro dei danni, purtroppo importanti anche nella nostra isola. Auspico adesso che possano essere iscritte nella contabilità speciale pure le risorse che deriveranno dall’approvazione del bilancio regionale”.

Lo scorso 11 ottobre, l’assessora Spano aveva proposto in una seduta straordinaria della Giunta la dichiarazione di sussistenza dello stato d’emergenza nazionale per i territori isolani colpiti dai fenomeni meteo del 10 e dello stesso 11 ottobre. Quindi, il 31 ottobre, era stata inviata a Roma la documentazione tecnica contenente la ricognizione dettagliata, per ciascun Comune coinvolto, oltre che dei danni conseguenti alle due giornate, anche di quelli riferiti agli eventi del 2018 di analoga intensità e conseguenze (certificati dalla Giunta con delibera 43/32 del 29 agosto). Nelle relazioni sono state inoltre indicate le opere minime necessarie per la mitigazione del rischio. Per quanto riguarda i danni al patrimonio pubblico e ai privati causati dagli avvenimenti di ottobre, comprendendo interventi per la mitigazione del rischio, il documento tecnico attesta una prima stima di danni per circa 166 milioni di euro.

L'articolo Danni del maltempo, alla Sardegna 3,5 milioni di euro per gli interventi urgenti proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Una storia davvero incredibile ed una tragedia immane quella che giunge dal lontano Nepal. Qui una bambina di appena 4 anni è stata sbranata da un leopardo. Fonti locali affermano che la sfortunata bimba si trovava di fronte la propria abitazione nella città centrale nepalese di Bhanu quando è avvenuto l’attacco. Lì non ci sono protezioni né spazi recintati, nonostante la presenza di animali feroci nelle vicinanze. Il portavoce dell’autorità per il controllo della fauna selvatica, ha dichiarato che la piccola è stata  portata in un ospedale ma è stata dichiarata morta. I famigliari hanno anche sentito le sue urla di terrore ma non hanno potuto fare niente per aiutarla. Il leopardo sarà eliminato in quanto potrebbe assumere l’abitudine di attaccare l’uomo. Ed in particolare i bambini. Non è la prima volta che un animale feroce attacca un umano. Ci sono almeno altri tre precedenti di questo tipo negli ultimi due anni. La deforestazione selvaggia negli anni in Nepal ha modificato l’equilibrio biologico dei predatori  e non solo e ne ha alterato il comportamento, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” . I leopardi, attaccano spesso l’uomo, specialmente quegli che vivono ai margini della foresta o dei Parchi Nazionali. Difficilmente i morsi sono letali, ma le aggressioni possono essere molto pericolose come nel caso non isolato di questa tragedia.

L'articolo Tragedia in Nepal: leopardo sbrana e uccide una bimba di 4 anni proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Assemini, la sindaca M5S: “No alla politica del fango” Garau: “Pagina triste della politica”. Ad Assemini tensione alle stelle in consiglio comunale: la sindaca grillina sbotta e oggi minaccia querele alla stampa locale. Il tutto nato sulla presunta incompatibilità del consigliere del Psd’Az Luigi Garau, che però ribatte colpo su colpo.

La sindaca Sabrina Licheri oggi su Fb ha attaccato alcuni articoli: “Leggiamo con stupore le gravi illazioni del consigliere Garau sulla stampa di oggi e constatiamo che per l’ennesima volta basa la sua azione politica insinuando fatti non chiari e atteggiamenti non trasparenti rivolti alla sottoscritta, ai componenti della giunta e rispettivi familiari. Come suo solito il Consigliere Garau lo fa senza mai spingersi oltre illazioni, supposizioni, circostanze non dimostrate o dimostrabili, evitando accuratamente prove, fatti, documenti e contenuti concreti. Tutto ciò con l’unico obiettivo di insinuare il dubbio diffamatorio.
Come Amministrazione vogliamo stare lontani anni luce da questo agire “politico” basato esclusivamente su schizzi di fango e denigrazione gratuita.
Noi continuiamo ad amministrare e ad agire per cercare di risolvere i problemi della città e migliorare le condizioni di vita dei nostri cittadini. Lo faremo attraverso il contributo di tutti, compresi i consiglieri di minoranza che dimostrano di interpretare correttamente il proprio ruolo, anche aspramente ma nell’interesse dei cittadini asseminesi. Non lo faremo con chi si ostina a confondere il bene comune con il male altrui.
Constatiamo inoltre la ripetuta leggerezza in recenti articoli di stampa locale nel dare ampio spazio a dichiarazioni non verificate, condendoli con titoli diffamatori, gravi e lesivi della dignità delle persone coinvolte. In particolare in un articolo odierno si descrive “una tensione” consiliare basata su una interrogazione MAI presentata in Consiglio Comunale. L’unica tensione creatasi ieri in Aula Consiliare è quella dovuta all’avvio del procedimento di contestazione secondo l’art. 69 del TUEL, per l’incompatibilità del Consigliere Luigi Garau, presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza, alla carica di Consigliere Comunale.
Non abbiamo più intenzione di tollerare illazioni e offese alla nostra reputazione politica e personale e ci riserviamo di agire per le vie legali contro ogni prossima torbida azione, così come questo approccio leggero alla fondamentale funzione di informazione giornalistica, sarà per noi oggetto di riflessioni e valutazioni sul nostro rapporto con alcuni giornalisti e sulle modalità di rilascio delle nostre dichiarazioni”.

Il consigliere sardista Gigi Garau

Fonte: Casteddu on Line

In occasione del mese contro la violenza sulle donne il Maestro Pandolfi che da anni è in campo attivamente con oltre 500 spettacoli in tutto il territorio italiano ,dopo lo strepitoso successo della scorsa settimana nell’altro centro commerciale dell’Auchan anche questo fine settimana dalle ore 17:00 presso le Gallerie Auchan di Marconi darà vita a due Giornate dedicate alla difesa Personale contro ogni forma di Violenza. Dalle ore 17:00 alle 18:00 ci sarà un esibizione di arti marziali con bastoni,sciabole, acrobazie, forme,difesa personale ,poi dalle ore 18:00 alle 18 30 una presentazione del suo Libro”Uscire dalla Violenza si può”dedicato a Valentina Pitzalis e a tutte le donne che hanno subito violenza. La presentazione dell’opera è stata scritta da un Comandante dell’Arma dei Carabinieri del Nucleo Provinciale di Cagliari ed è arrivato alla terza edizione e a brevissimo uscirà in lingua inglese.

Nelle prossime settimane verrà anche fatta una lettera al Ministro della Pubblica Istruzione per chiedere di adottare il testo negli Istituti Scolastici. L’opera unica nel suo genere contiene poesie, storie agghiaccianti di donne, che hanno subito violenza, una parte psicologica scritta da una psicologa e psicoterapeuta, una parte legale fatta da un avvocato penalista del foro di Cagliari e una parte tecnica di autodifesa illustrata con delle fotografie. Mentre dopo la presentazione fino alla chiusura della manifestazione il Maestro animerà con i bambini e poi le donne tutta una serie di cose per insegnare come ci si difende con il Sistema M.A.V. Metodo Anti Violenza, un modo per spiegare che le donne possono imparare con facilità e semplicità ed essere più sicure nelle città e a lavoro o in casa. il Maestro Pandolfi famoso per il Trailer : Soft Control che sul web ha spopolato come del il personaggio del Maestro Pandolfi divenuto famosissimo con oltre 40 milioni di visualizzazioni sul web, striscia la notizia Canale 5 e Rai 2 con Rai dire Nius con la Gialapp’as e Mia Ceran e la creazione del personaggio da parte dei Comici dei La Pola.

L'articolo Cagliari, la difesa personale delle donne: contro la violenza sciabole e acrobazie con Pandolfi all’Auchan proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Nasconde al fisco guadagni per oltre 100mila euro, nei guai imprenditore a  Carbonia. Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso una verifica nei confronti di un’impresa del settore della riparazione di automobili.

L’azione dei Finanzieri, è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie ai fini dell’Iva e delle imposte dirette. Il target selezionato è stato individuato a seguito di un’opera di intelligence che ha coniugato le risultanze dell’attività di controllo economico del territorio e l’analisi delle numerose informazioni contenute nelle banche dati del corpo.

Il controllo operato dai Finanzieri si è basato, da un lato sull’analisi dei registri contabili reperiti all’atto dell’accesso presso la società e, dall’altro, sulla disamina di altra documentazione comprovante attività d’impresa a fronte della quale non era stata prodotta idonea certificazione contabile.

Gli elementi raccolti hanno consentito di rilevare che l’impresa, per le 4 annualità sottoposte a verifica, ha omesso di istituire i registri obbligatori ai fini I.V.A. nonché non ha presentato al Fisco le dovute dichiarazioni tanto dei redditi quanto dell’imposta sul valore aggiunto.

L’imprenditore risultato evasore totale ha nascosto ricavi al fisco per  107.082 euro ed non versato l’iva per  21.183 euro. Non ha inoltre versato contributi previdenziali ed assistenziali per propri dipendenti per 432 euro. (f.m)

 

 

 

L'articolo Evade il fisco per 100mila euro: nei guai imprenditore a Carbonia proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line





Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie