«E' l'ora che anche il Governo si assuma le proprie responsabilità ed investa risorse per gli anziani e le famiglie, affiancando e sostenendo concretamente gli enti virtuosi come ha dimostrato di esserlo quello di Alghero». Anziani algheresi al centro di un teatrino poco gradevole. Il Ministro della Famiglia, accompagnato da alcuni candidati della Lega con Michele Pais in testa, programma una visita a sorpresa all´ostello di Fertilia, si presenza il sindaco di Alghero con la fascia tricolore. Alcune immagini

ALGHERO - «Sindaco mi scusi ho deciso solo all'ultimo minuto dove andare». Sono le parole del Ministro Fontana, un po spaesato, all'arrivo del sindaco di Alghero. «E' un modo di governare il Paese lontano anni luce dalle reali esigenze delle comunità, un modo di governare prepotente e sgarbato». Così Mario Bruno, che ha comunque accompagnato il Ministro della famiglia della Lega, Lorenzo Fontana, impegnato in quello che ha definito «uno squallido teatrino propagandistico dove lo hanno dirottato i candidati locali».

«L'ho fatto perché siamo persone che credono nelle istituzioni e che sanno distinguere la campagna elettorale dai momenti istituzionali. E perché è giunta l'ora che anche il Governo si assuma le proprie responsabilità ed investa, al pari del Comune e della Regione, negli anziani e nella famiglia, affiancando e sostenendo concretamente gli enti virtuosi come ha dimostrato di esserlo quello di Alghero» ha ammesso Mario Bruno. «E’ il secondo ministro che viene ad Alghero in due giorni, che fa visita in strutture comunali e non si degna neanche di mandare una mail, fare una telefonata al Sindaco, avvertire i gestori. Non è con la propaganda che si governa un Paese» è la dura reprimenda del primo cittadino algherese, dopo che, non più tardo di ieri, aveva avuto uno screzio a distanza con Matteo Salvini sulla caserma dei Vigili del fuoco [GUARDA[1]].

«Oggi, solo perché in campagna elettorale, è toccato al Ministro della Famiglia Fontana in visita all’Ostello di Fertilia, dove grazie alla sensibilità dell'Amministrazione, alle professionalità impiegate ed alle ingenti risorse comunali, risiedono gli ospiti del Centro Anziani. Ristrutturazioni, lavori, adeguamenti e interventi realizzati con la sola forza e le sole risorse locali, dopo il cedimento strutturale di parte della copertura del vecchio centro di Calabona. Ho risposto allo sgarbo istituzionale presentandomi in fascia tricolore, come atto di educazione civica nei confronti di forze di governo che dimostrano di non avere alcun rispetto per le istituzioni» ha concluso Mario Bruno.

References

  1. ^ GUARDA (notizie.alguer.it)

Fonte: Alguer

Ieri sera, la Polizia ha tratto in arresto un 51enne residente nel capoluogo gallurese trovato in possesso di circa mezzo chilo di eroina. Dopo le formalità di rito, l´uomo è stato associato alla casa circondariale di Tempio-Nuchis, a disposizione dell´Autorità giudiziaria di Tempio Pausania

image

OLBIA – Ieri sera (martedì), la Polizia di Stato di Olbia ha tratto in arresto un 51enne residente nel capoluogo gallurese trovato in possesso di circa mezzo chilo di eroina. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato associato alla casa circondariale di Tempio-Nuchis, a disposizione dell'Autorità giudiziaria di Tempio Pausania.

Gli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza di Olbia, nel corso di un'operazione di polizia disposta per la prevenzione e la repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, hanno effettuato una perquisizione domiciliare in un immobile alla periferia della città, dove hanno rinvenuto, confezionato in una busta di materiale sintetico, quasi 500grammi di sostanza stupefacente. La perquisizione è stata quindi estesa anche ad un’autovettura, nella disponibilità del perquisito, dove è stato rinvenuto un ulteriore piccolo quantitativo dello stesso stupefacente.

Commenti

Fonte: Alguer

 © ANSA

Circa settanta allievi tra i 18 e i 35 anni, quattro corsi di formazione in tutta la Sardegna con la previsione della nascita di circa 70-80 posti di lavoro. Sono i numeri del progetto "E-Sardinia", nato dalla collaborazione tra il sistema Confcommercio Sardegna e l'Iscom Emilia Romagna, ente di formazione della Confcommercio, finanziato dalla Regione sarda nell'ambito dell'avviso Green & Blue Economy. Un'iniziativa che raccoglie anche le richieste del territorio.

Da un'analisi che ha coinvolto circa 400 imprese del commercio e dei servizi operanti nell'Isola, è emersa la necessità di aprirsi verso nuove forme digitali di vendita e di commercializzazione on line. Alcuni dati: l'86% delle aziende intervistate dichiara di aver bisogno di acquisire nuove competenze o profili nelle aree del marketing, comunicazione e commercio digitale, il 61% dice di voler fare formazione nel prossimo triennio nelle suddette aree, e il 77,9% esprime la volontà di aggiornare le competenze esistenti.

Anche alla luce di questi risultati, il progetto ha previsto la realizzazione di quattro edizioni del corso di formazione per la qualifica regionale di Responsabile del marketing e delle strategie commerciali per la vendita online di prodotti o servizi: 600 ore, 16 partecipanti nelle sedi di Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari. Inoltre, in una fase successiva sarà avviato un percorso di formazione "Step - Services and Training for E-Business Projects" per l'accompagnamento alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo negli ambiti del commercio online e di sviluppo di idee e-business. Destinatari: 18 giovani disoccupati e inoccupati.

"Si tratta di un progetto che può dare una boccata d'ossigeno all'occupazione in Sardegna - sottolinea il presidente di Confcommercio Sardegna Alberto Bertolotti - 80 posti di lavoro, in una realtà come la nostra che vive ancora una situazione di incertezza economica, non sono pochi, soprattutto se si punta ad avere figure professionali del nuovo millennio, come gli esperti di e-commerce. Sempre di più le nostre imprese hanno bisogno di tenersi al passo con i tempi".
   

Fonte: Ansa

Il mondo agropastorale nel nuovo libro di Nando Cossu
La presentazione a Cabras promossa da Comune e Biblioteca

Uno spaccato della realtà agropastorale di Cabras, ma non solo, grazie al lavoro di Nando Cossu, che sarà ospite venerdì prossimo, 22 febbraio, a Cabras, dove presenterà il suo nuovo libro “Racconti di terra e laguna”.

L’appuntamento, promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Cabras, di concerto con la Biblioteca comunale, è fissato per le 18 al Centro Polivalente di via Tharros.

Durante la presentazione dialogherà con l’autore Silvana Cintorino.

“Nando Cossu rappresenta fedelmente il mondo agropastorale in quel particolare contesto territoriale, senza che il contenere le storie entro i confini rigorosamente circoscritti cancelli la valenza universale dei protagonisti che in quelle storie operano”, illustra la consigliera delegata ai servizi bibliotecari Alessandra Lochi. “Uomini portatori di valori e disvalori, questi protagonisti superano i ristretti confini del territorio per porsi nel contesto più ampio dell’umanità che agisce nel bene e nel male”.

La locandina

Il libro. Otto racconti ambientati in un contesto socio-culturale dell’Oristanese e del Sinis, in un periodo in cui la cultura agropastorale è ancora quella dominante, anche se cominciano a intravedersi nello sfondo i primi segnali di cambiamento.

L’autore. Nando Cossu è nato a Cabras nel 1943. Dopo essersi laureato in Storia e Filosofia all’Università degli Studi di Cagliari con una tesi sulla cultura contadina del suo paese natale, ha conseguito il diploma presso la Scuola di Specializzazione in Studi Sardi della stessa Università, con una tesi sulla medicina popolare a Nureci. Attualmente Dirigente scolastico in pensione è impegnato ormai da anni in una estesa ricerca sui guaritori e sulle pratiche tradizionali in Sardegna.
Cossu ha già pubblicato Medicina popolare in Sardegna. Dinamiche, operatori, pratiche empiriche e terapie magiche (Delfino Ed.); A luna calante. Vitalità e prospettive della medicina tradizionale in Sardegna (Argo Ed.); e
L’amore negli occhi. Rapporti tra i sessi e formazione della coppia nella società agropastorale sarda (Delfino Ed.).

Mercoledì, 20 febbraio 2019

L'articolo Il mondo agropastorale nel nuovo libro di Nando Cossu sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

 © ANSA

(ANSA) - SASSARI, 20 FEB - Pioggia di milioni dalla Regione per l'Università di Sassari. Con gli ultimi provvedimenti emanati dall'amministrazione regionale sono stati erogati 7,5 milioni di euro per il potenziamento dei corsi di laurea e delle Scuole di specializzazione della Facoltà di Medicina e chirurgia dell'ateneo sassarese, così come previsto dalla Legge di Stabilità 2019. Altri 10 milioni sono stati stanziati per interventi di ammodernamento delle tecnologie sanitarie per la diagnostica per immagini, per i servizi dei blocchi operatori e per l'acquisto di attrezzature e apparecchiature varie. "Il finanziamento è frutto della proficua e costante collaborazione tra i vertici della Giunta e del Consiglio regionale e il rettore dell'ateneo sassarese, Massimo Carpinelli, che si è attivato in prima persona per ottenere un sostegno concreto all'area medica", spiega l'Ateneo, il cui rettore ringrazia pubblicamente la Giunta regionale e il Consiglio per l'arrivo dei finanziamenti.
    "In particolare, i fondi per la formazione verranno erogati a seguito della Convenzione firmata lo scorso 15 febbraio dal presidente della Regione e dal rettore dell'Università di Sassari, il quale sarà chiamato a individuare le effettive esigenze didattiche e assistenziali e i conseguenti settori scientifico-disciplinari interessati", continua la nota.
    "In ossequio alla convenzione con la Regione, il Senato accademico, nella seduta del 19 febbraio, ha deliberato in merito all'attivazione dell'iter concorsuale per sette procedure comparative finalizzate alla chiamata di professori di I e II fascia del Dipartimento di Scienze mediche, chirurgiche e sperimentali".(ANSA).
   

Fonte: Ansa




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie