A seguito dei sopralluoghi effettuati nel quartier di Sant’Elia, dopo l’attivazione del porta a porta, è stato disposto il 4° intervento straordinario di ritiro dei rifiuti abbandonati.

Il lavoro di pulizia è partito dal pomeriggio di mercoledì 20 febbraio ed è tuttora in corso.

Per l’amministrazione comunale si tratta di un intervento oneroso che fuoriesce da quelli compensati a corpo e viene pagato extra a misura.

L’attività di asportazione dei rifiuti è già stata completata in piazza Vasco de Gama, via Livingston e via Schiavazzi ed è attualmente in corso nella via Magellano. Proseguirà poi con gli interventi nella via Utzeri ed in tutte le altre.

Il completamento dell’intervento è previsto per la giornata di venerdì 22.

A seguire verrà avviata un’analoga pulizia straordinaria nel quartiere Is Mirrionis ove è attualmente in corso uno specifico sopralluogo.

L'articolo Rifiuti abbandonati a Sant’Elia, oggi il quarto intervento di pulizia straordinaria proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Cervelloni della programmazione, cultori dell’innovazione, adepti delle nuove tecnologie. Sono tutti pronti alla sfida. Una sfida globale che partirà dall’hub di Sassari, unico in tutta la Sardegna dove si svolgerà il Google Hash Code 2019, il concorso internazionale per programmatori in team, organizzato e coordinato da Google il prossimo 28 febbraio e le cui iscrizioni per questa prima fase si chiuderanno il 25 febbraio, nell’evento organizzato in Camera di Commercio, a Sassari. Per prendere parte sarà necessario registrarsi al concorso all’indirizzo https://g.co/hashcode, si avrà così accesso al “Judge System”.

Il Google Hash Code, consente di condividere le proprie capacità e entrare in contatto con altri programmatori mentre si lavora insieme per risolvere un problema modellato su una vera sfida ingegneristica che Google ha lanciato nel 2014.
In piccole squadre da due a quattro, i programmatori di tutto il mondo affronteranno il primo problema attraverso un Round di qualificazione online. Questo Round è ospitato online, i team possono riunirsi per competere fianco a fianco in hub Google Hash Code coordinati in ambito locale.  I migliori team del Round sassarese prenderanno parte al round finale annuale.

Durante il Round di qualificazione online, sarà possibile guardare il live stream su YouTube per essere introdotti al problema e il team avrà quattro ore per risolvere un problema, usando il linguaggio di programmazione e gli strumenti di propria scelta.
I migliori team del Round di qualificazione online saranno invitati alla fase finale in un ufficio di Google in Irlanda, dove lavoreranno insieme per risolvere un’altra sfida e competere per i premi in palio.

L'articolo A Sassari il Google Hash Code 2019 proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

È stato inaugurato oggi, martedì 19 febbraio, il nuovo Infopoint della Regione Sardegna presso l’Aeroporto di Cagliari, un punto multimediale di accoglienza e informazione turistica che sarà operativo tutti i giorni della settimana dalle 9.00 alle 21.00 nell’area Arrivi del ‘Mario Mameli’.

All’inaugurazione hanno partecipato l’Assessore regionale del Turismo Barbara Argiolas, l’amministratore delegato e il direttore commerciale SOGAER, Alberto Scanu e David Crognaletti,  e il direttore regionale ENAC, Marco Di Giugno.

L'articolo Aeroporto di Elmas, inaugurato oggi il nuovo infopoint della Regione proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Risparmio in bolletta e rispetto dell’ambiente: questa è la mission di Energit, che con la sua nuova offerta dedicata ai sardi offre ben 50 kWh GRATIS ogni mese ai privati e 100 kWh alle aziende, con tariffe vantaggiose e la garanzia del 100% energia verde.
Con Energit risparmiare è facile: consumi quanto vuoi e sempre allo stesso costo, in più l’azienda ti regala i primi 50 kWh del tuo consumo mensile (o 100 kWh se sei un’azienda).
Scegliendo le offerte CASA e AZIENDA, i sardi potranno pagare la componente energia al prezzo di costo, senza nessun sovrapprezzo né vincoli orari.
Con la sua nuova offerta, Energit fornisce solo energia verde certificata, per offrire alle generazioni future un mondo sempre più pulito, meno inquinato dai gas tossici in atmosfera, nel pieno rispetto dell’ambiente.
Energit si rivolge quindi a tutte le famiglie e imprese sarde attente a rendere sostenibili i propri consumi, tutelando il territorio sardo.
L’Azienda – nata in Sardegna – è la prima azienda sarda ad operare sul mercato dell’energia e da quasi vent’anni si impegna a soddisfare le necessità dei sardi con offerte competitive che educano al risparmio consapevole.
Passare a Energit non costa nulla, nessun costo di attivazione né interruzione del servizio: visita il sito http://www.energit.it per attivare l’offerta e avere maggiori informazioni.

L'articolo 50 kWh GRATIS ogni mese ai privati e 100 kWh alle aziende: ecco la nuova offerta Energit 100% GREEN dedicata ai sardi. proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

 © ANSA

La Sardegna alla conquista del mercato cinese del latte ovino in polvere destinato all'alimentazione dei neonati. La Giunta regionale, su proposta dell'assessore della Programmazione Raffaele Paci, ha infatti deciso di cofinanziare con 2,1 milioni di euro il programma di espansione della società Alimenta Srl, a sua volta cofinanziato dal Ministero dello Sviluppo economico attraverso un Contratto di sviluppo, per il particolare valore economico che il progetto può avere per la zona.

Il programma di investimenti proposto da Alimenta prevede infatti la realizzazione di un nuovo stabilimento produttivo nella zona industriale di Tossilo, nel Comune di Borore, con l'obiettivo di sviluppare nuove linee produttive del latte in polvere per neonati. Si stima che, a regime, lo stabilimento lavorerà 10 milioni di litri di latte ovino e 60 milioni di litri tra siero e scotta ovini, con 60 dipendenti a tempo pieno.

Alimenta esporta il suo prodotto in Cina, dove è particolarmente richiesto e fortemente apprezzato per la grande attenzione che ormai viene riservata al "safe food", cibo sano e di alta qualità. Il valore complessivo dell'investimento di Alimenta sfiora i 41 milioni, cofinanziati con 14,3 milioni di soldi pubblici, di cui 2,1 garantiti dalla Regione e i restanti dal Ministero dello Sviluppo Economico. È il secondo contratto di sviluppo che viene realizzato nella Sardegna Centrale: il precedente, chiuso a marzo dell'anno scorso, sosteneva con 5 milioni l'ampliamento di Antica Fornace Villa di Chiesa, produttrice delle guarnizioni in gomma O-RINGS, nell'area del Consorzio industriale di Ottana".

"In questo momento, l'aumento della produzione comporterà l'acquisto di una quantità molto maggiore di latte ovino. Un contributo concreto, insomma, ad affrontare una crisi che si ripete ormai ciclicamente e che, per essere risolta strutturalmente, deve essere affrontata in due modi: la diversificazione del prodotto, che consente di scongiurare l'eccessiva produzione di pecorino romano, e la diversificazione dell'area geografica dei mercati di sbocco", dice Paci.
   

Fonte: Ansa




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie