sardanews

I turisti continuano a passare tra il cantiere di piazza Costituzione. Una foto ricordo al Bastione ancora “incerottato” e gli operai che lavorano per terminare la maxi rotatoria. Pieranna Murgia, 55 anni, lavora da decenni nello storico bar ristorante che affaccia sulla piazza: “Questi lavori ci hanno rovinato durante tutta l’estate, siamo dovuti restare chiusi due settimane tra giugno e agosto, proprio quando l’afflusso di turisti è elevato. Le persone, poi, arrivavano sino a qui e dovevano tornare indietro”, spiega la Murgia. Il Comune promette che “entro le prossime settimane” tutto sarà finito. “Speriamo, e che sia quanto prima, anche perché sta arrivando il Natale e la gente deve poter arrivare in centro per passeggiare”.

Fonte: Casteddu on Line

A Novembre, tutti a lezione di Primo Soccorso a Monserrato per imparare a riconoscere le situazioni di pericolo identificando le circostanze che richiedono un pronto intervento. Comprendere il funzionamento di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), saper attuare le manovre di primo soccorso come la rianimazione cardiopolmonare, le tecniche di disostruzione delle alte vie aeree, gestire i traumi sia nell’adulto che nel bambino e sopratutto il corretto uso del servizio 118 sono solo alcune delle principali competenze che docenti e personale ATA dell’istituto comprensivo di Monserrato acquisiranno partecipando a questo corso.

Tale evento formativo è stato fortemente voluto dall’Associazione Volontari del Soccorso Croce Bianca Monserrato rappresentata dal Presidente Sig. Luca Saba e dal Direttore Sanitario Dott. Carlo Nioteni in stretta collaborazione con la Dirigente d’Istituto Prof.ssa Lisa Cao. L’associazione Croce Bianca ha elaborato un progetto gratuito denominato “Prevenzione e primo soccorso in ambito scolastico” e le lezioni saranno tenute dal Dott. Carlo Nioteni, e dai suoi collaboratori/formatori, ci saranno quattro incontri di tre ore ciascun e la componente pratica sarà fondamentale.

L'articolo Monserrato, tutti a lezione di primo soccorso: a volte basta poco per salvare una vita umana proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

 © ANSA

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - "Per il deposito nazionale delle scorie nucleari penso dobbiamo escludere zone come la Sardegna che comportino il passaggio del materiale attraverso il mare, con rischi ambientali inutilmente grandi". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa (M5S), a margine di un convegno stamani alla Scuola Ufficiali dei Carabinieri a Roma.
    La società pubblica per lo smantellamento dei siti nucleari, la Sogin, ha preparato una mappa dei siti in Italia dove potrebbe sorgere il deposito nazionale delle scorie. Questa mappa è stata trasmessa ai ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico per l'approvazione e la successiva pubblicazione.
    "Sul deposito ora c'è il tema di un aggiornamento della mappa sismica - ha spiegato Costa -. Gli studi ci hanno mostrato che e' necessario rivedere i siti potenzialmente interessati. Se un aggiornamento mi dice che una zona ha una particolare sismicità, dobbiamo escluderla".
    Il ministro ha detto di aver affidato "all'Isin (l'Ispettorato nazionale per la sicurezza nazionale e la radioprotezione, istituito nel 2014 su indicazione della Ue, n.d.r.) il compito di individuare questi luoghi insieme all'Ispra (il centro studi del Ministero dell'Ambiente, n.d.r.).
    Aspettiamo che il lavoro venga fatto, e poi andrà sul tavolo della politica".(ANSA).
   

Fonte: Ansa

 © ANSA

La Dinamo Sassari Banco di Sardegna si gioca il primato del girone di Fiba Europe Cup con il Szolnoki Olaj. Mercoledì 14 novembre alle 18 alla Tiszaligeti Sports Hall di Szolnok, Devecchi e compagni affronteranno la compagine ungherese, diretta concorrente per la vetta della classifica del gruppo H. "Ci aspetta una partita importante per blindare il primo posto nel girone, una sfida che sicuramente non sarà facile", commenta coach Vincenzo Esposito.

"Szolnok è una squadra che ha dimostrato di avere un quintetto esperto e di talento già nella sfida di andata al PalaSerradimigni. E mercoledì potranno contare anche sul fattore campo che non è da sottovalutare". All'andata i sassaresi si imposero 98-94, ora sono chiamati a difendere quell'esiguo vantaggio. "Partiamo da un vantaggio di soli 4 punti perciò sarà importante impostare da subito la partita sui ritmi a noi più congeniali", suggerisce Esposito.

"Finora in coppa abbiamo sempre vinto con grossi margini, a eccezione proprio della sfida con lo Szolnoki, ma ancora non riusciamo ad adeguarci al metro arbitrale con la necessaria rapidità. Questa partita sarà un'occasione importante per capire quanto siamo mentalmente pronti per andare avanti il più possibile in questa competizione", chiarisce il coach.
   

Fonte: Ansa

 © ANSA

L'assessore dei Trasporti, Carlo Careddu, ha richiesto all'Enac e alle compagnie aeree che ancora oggi operano sulle rotte in continuità territoriale - Alitalia, Air Italy e Blue Air - di prorogare la vendita dei biglietti oltre la data del 31 marzo 2019 e sino all'aggiudicazione del nuovo bando.

La misura è necessaria soprattutto per i tour operator che potranno così programmare la prossima stazione acquistando i biglietti dall'1 aprile attraverso gli attuali vettori attualmente titolari dei collegamenti soggetti a oneri di servizio dai principali aeroporti di Cagliari, Olbia e Alghero verso Linate e Fiumicino. La Regione sottolinea che in questo modo si evita "l'interruzione del pubblico servizi e viene garantito il diritto alla mobilità dei sardi". Contestualmente prosegue la procedura amministrativa stabilita dai nuovi bandi per l'aggiudicazione delle rotte aeree in continuità territoriale la cui scadenza è fissata per il 10 dicembre alle 13.
   

Fonte: Ansa

 © ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 13 NOV - Ammonta a oltre 1,2 miliardi di euro, di cui 805,2 mln provenienti dal bilancio pubblico e 436,8 da capitali privati l'investimento complessivo del Piano Sulcis, monitorato al 31 ottobre di quest'anno. Sulla base di questi numeri i posti di lavoro attesi, stimati "per difetto", sono 4.500, oltre all'occupazione di cantiere, valutata in 860 unità.
    "La performance degli impegni è buona se si tiene conto del ritardato avvio di una parte consistente dei programmi - afferma il Coordinatore del Piano, Salvatore Cherchi - È invece in notevole ritardo l'andamento dei pagamenti. Questo è il dato più critico, soprattutto per le infrastrutture e le autorizzazioni a causa della complessità e complicazione dei procedimenti autorizzativi e a problemi organizzativi".
    Gli interventi sono classificati in investimenti imprese, zona franca urbana, scuola e ricerca tecnologica, infrastrutture, bonifiche e risanamento ambientale. Gli investimenti delle imprese già contrattualizzati, o istruiti positivamente, ammontano a 415,9 mln,. L'impatto occupazionale complessivo sul territorio è stimato in circa 3.740 unità. La Zona Franca Urbana coinvolge 4.375 piccole imprese e concede sconti fiscali e contributivi pari a 124,9 milioni di euro, di cui 60,01 milioni già istruiti. Il totale degli investimenti in bonifiche e risanamento ambientale è di 410,2 mln e l'occupazione dei cantieri è stimata in 426 unità. Gli ulteriori interventi riguardano scuola e ricerca tecnologica (investimenti in corso pari a 70,4 mln di euro) e le Infrastrutture (213,5 mln).
    In campo anche i contratti di sviluppo Eurallumina e Sider Alloys per 294,9 milioni di euro e 2.690 posti di lavoro stimati. Poi ci sono gli investimenti delle imprese per scuola e ricerca tecnologica e in infrastrutture per porti (escluso Portovesme), l'interconnessione dei bacini, funzionale soprattutto all'agricoltura, le opere per la valorizzazione dei luoghi e per gli insediamenti produttivi, la Zona Franca Urbana destinata alle piccole e micro imprese: complessivamente 379,1 mln, il 47% del totale dei fondi pubblici assegnati al Piano.(ANSA).
   

Fonte: Ansa

 © ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 13 NOV - Anche i giocatori della Primavera del Cagliari in campo contro la fame nel mondo e la povertà in città: accompagnati dal loro mister Canzi hanno depositato i loro pacchetti di generi alimentari nel banchetto del Food day allestito davanti al Cagliari Store del Largo Carlo Felice.
    Quasi un simbolico invito a fare lo stesso anche negli altri punti di raccolta alla Corte del sole e in piazza L'Unione Sarda. L'iniziativa è firmata dal Cagliari Calcio, in collaborazione con la Caritas diocesana e la Fondazione Carlo Enrico Giulini. Il club rossoblù ha deciso di aderire alla campagna #FameZero in occasione del "World Food Day" della Fao e della Giornata Mondiale dei Poveri di Papa Francesco.
    Nel corso delle due giornate solidali sarà attivata una colletta alimentare. Tutto destinato alla mensa dei poveri della Caritas di Viale Fra Ignazio, al centro diocesano di assistenza alle famiglie bisognose del cagliaritano e a "Cucina economica".
    Il cibo ideale per questa attività dovrà essere a lunga scadenza e possibilmente inscatolato: si suggeriscono latte, pasta, riso, pelati, ceci, fagioli, mais, biscotti, tonno, zucchero, caffè.
    "821 milioni di persone soffrono la fame - si legge nel sito del Cagliari - e oltre 150 milioni di bambini mostrano ritardi nella crescita, come rivela un rapporto congiunto delle Nazioni Unite.
    La fame è cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi tre anni, tornando ai livelli di un decennio fa". Miseria anche a Cagliari. "Ogni giorno - racconta don Marco Lai, responsabile della Caritas - la mensa offre tra colazione, pranzi e cene, oltre cinquecento pasti. Mentre le famiglie bisognose seguiti dal centro diocesano sono circa 1.500". (ANSA).
   

Fonte: Ansa

Il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna è intervenuto alla manifestazione organizzata in Piazza Palazzo, in difesa della libertà di informazione dopo i ripetuti attacchi da parte di rappresentanti istituzionali del Governo

image

CAGLIARI - Il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna Raffaele Paci è intervenuto al flash mob organizzato in Piazza Palazzo, a Cagliari, in difesa della libertà di informazione dopo i ripetuti attacchi da parte di rappresentanti istituzionali del Governo. «La libertà di stampa e il diritto all'informazione sono capisaldi irrinunciabili di ogni democrazia e vanno tutelati e protetti nell'interesse di ciascuno di noi», ha detto Paci, fermandosi a parlare per qualche minuto con i vertici regionali di Assostampa e dell'Ordine dei giornalisti.

«In questi giorni - ha sottolineato il vicepresidente regionale - abbiamo assistito a bordate di una violenza inaudita, soprattutto perché sono arrivate da parte di chi dovrebbe rappresentare le Istituzioni. È inaccettabile che un ministro, che ha giurato sulla Costituzione, attacchi e minacci in modo così volgare la libertà di stampa, che è un caposaldo costituzionale. Gli attacchi all’informazione, e a chi ogni giorno lavora per garantire notizie e tutelare il diritto dei cittadini a essere correttamente informati, sono sempre da respingere e condannare».

«Ma, oggi più che mai, nel momento in cui offese e minacce arrivano dal vicepresidente del Governo, non si può assolutamente restare in silenzio», conclude Raffaele Paci, che ha espresso solidarietà da parte di tutta la Giunta regionale. Il flash mob è stato organizzato contemporaneamente nei venti capoluoghi italiani dalla Federazione della stampa italiana.

Nella foto: un momento dell'incontro

Commenti

Fonte: Alguer

I servizi sociali aprono al Quarter dopo il provvisorio alloggio in via Columbano conseguente all´emergenza e la chiusura del vecchio Cra di Viale della Resistenza. I consiglieri di minoranza Emiliano Piras, Maria Grazia Salaris, Nunzio Camerada e Monica Pulina si scagliano pesantemente contro la decisione dell’Amministrazione comunale di Alghero di destinare gli atelier agli uffici ricevimento al pubblico. «È una scelta scellerata» urlano al microfono del Quotidiano di Alghero sottolineando, a loro dire, l’assenza di privacy. Le immagini

Commenti

Fonte: Alguer

Prosegue l´iter per la messa in sicurezza del molo di Cala Reale. Nuove indagini geologiche per completare la progettazione definitiva della briccola della banchina dell´Asinara, il principale molo di approdo

image

PORTO TORRES - Prosegue l'iter per la messa in sicurezza del molo di Cala Reale. Nuove indagini geologiche per completare la progettazione definitiva della briccola della banchina dell'Asinara, il principale molo di approdo presente sull'isola. Il Comune di Porto Torres porta avanti l'opera che dovrà garantire sia il potenziamento della linea in continuità territoriale da Porto Torres, sia l'attracco di altre imbarcazioni: nei giorni scorsi è stato affidato l'incarico a un'azienda che dovrà occuparsi di eseguire dei test geologici indispensabili per proseguire con l'iter per la realizzazione dell'infrastruttura.

Gli studi saranno realizzati dalla ditta Martech di Cagliari, che si è aggiudicata la gara pubblica attraverso la procedura sul mercato elettronico SardegnaCat. «Nell'ultimo avanzo di bilancio una apposita voce di spesa è stata inserita per questo progetto. L'intervento di poco superiore a 9mila euro si inserisce in un complessivo finanziamento regionale di cui siamo beneficiari, pari a 350mila euro da destinare all'opera di sistemazione del molo di Cala Reale. Trattandosi di un'area particolarmente sensibile dal punto di vista ambientale – sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas – è opportuno effettuare tutti gli studi indispensabili per rendere compatibile l'intervento umano con il delicato equilibrio dell'isola».

Gli studi saranno utili a definire lo spessore e il relativo volume del sedimento sabbioso che ricopre il substrato roccioso. «I test di infissione meccanica daranno maggiori informazioni ai professionisti incaricati per la realizzazione della progettazione definitiva», aggiunge l'assessore. Dopo la stesura dell'elaborato l'iter prevede la pubblicazione della gara d'appalto per l'assegnazione dei lavori. «L'opera, una volta completata, consentirà al traghetto che collega Porto Torres all'Asinara di rimanere in sosta nella banchina dell'isola parco, sosta al momento non consentita per motivi di sicurezza dovuti anche ai venti predominanti nel Golfo. Questo determinerà un incremento del numero delle corse in bassa stagione, che passeranno da trisettimanali a quotidiane», conclude l'assessore Derudas.

Fonte: Alguer

Tortolì e San Teodoro: continua l’impegno della Polizia di Stato nel contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti

image

NUORO – Nello scorso fine settimana, la Polizia di Stato ha nuovamente rafforzato la sua attività di prevenzione e controllo del territorio attuando mirati servizi di vigilanza stradale finalizzati al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze psicotrope.

In particolare, il personale della Sezione Polizia Stradale di Nuoro e dell’Ufficio Sanitario della Questura di Nuoro ha attuato diversi posti di controllo nel territorio di Nuoro.

Quaranta i veicoli sottoposti ad accertamenti di polizia, mentre sono state sessantacinque le persone controllate. Di queste, cinque sono state denunciate a piede libero all’Autorità giudiziaria in quanto positive al test di screening (due) o positive all’etilometro (tre). Dodici le contravvenzioni elevate per inosservanze del Codice della strada, mentre cinque sono state le patenti ritirate.

Fonte: Alguer





Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Cagliari, ex assessore: “Né telecamere, …

13-11-2018 Casteddu On Line

Né telecamere, né vigilanza. E al bastione di Saint Remy regnano i vandali. E i lavori per la riapertura definitiva? “Io sono andato via dieci mesi fa”, spiega Gianni Chessa, segretario cittadino Psd’Az...

Read more

Parco Europa a Quartu, l’affondo del Gri…

13-11-2018 Casteddu On Line

Cartacce, bottiglie di vetro e plastica e chi più ne ha più ne metta, deturpano il parco Europa di Quartu Sant’Elena. L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha presentato ieri un’ istanza per la bonifica ambientale. “Ormai...

Read more

Abbanoa, slitta il ripristino dell'eroga…

13-11-2018 La Nuova Sardegna

SASSARI. L’Enas, Ente acque della Sardegna, ha comunicato che, successivamente al completamento della riparazione programmata lungo l’acquedotto Coghinas 2, si è verificato un’ulteriore rottura che prolungherà i tempi di interruzione dell’approvvigionamento di acqua grezza...

Read more

Tamburini per un giorno tutti insieme: a…

13-11-2018 Link Oristano

Tamburini per un giorno tutti insieme: a Oristano la loro festa Nell’aula consiliare riuniti i gruppi cittadini e quelli provenienti dal resto della Sardegna Evento da non perdere domenica prossima a partire dalle 16...

Read more

Cagliari, spunta un residuo bellico d’ep…

13-11-2018 Casteddu On Line

Una palla di cannone risalente all’epoca risorgimentale è stata ritrovata oggi dai militari in un’abitazione in ristrutturazione in via San Mauro. Sul posto questo pomeriggio è intervenuta dopo una segnalazione la squadra anti sabotaggio del...

Read more