Lui ride, assieme ai suoi amici.

E' in auto, non vedo la sua faccia, mentre percorro la strada a piedi.

Come passo accanto alla vettura sento per un attimo la sua voce, sgradevole, sguaiata, piena di accenti che appesantiscono il suo italiano.- "ma in Nigeria c'è la guerra? c'è la guerra in Nigeria?" poi lui e i suoi amici ridono.

Dice qualcos'altro, è un insulto, lo capisco dal tono della voce, ma le parole è difficile capirle con un accento così.

Ha sicuramente assistito alla testimonianza di due ragazzini nigeriani i quali hanno raccontato, in una serata nella quale si parlava di migrazioni, del loro viaggio fino ad arrivare in Italia e in Sardegna.

L'uomo, con quella sua domanda, sottolinea che, non essendoci guerra in Nigeria, non devono venire quì, e poi ride, con quella sua risata sguaiata, assieme ai suoi amici. Per un attimo ho pensato di rispondergli, poi ho pensato che questo tipo di arroganza popolare è come un muro, uno tzunami che tutto porta via con se.

In questa serata ho affermato che casa è ogni porta che si apre ed accoglie, questa gente non accoglie e non ha casa, vive un fortino senza luce ne speranza, dal quale spara a tutto ciò che non capisce, e va combattuta con l'unico mezzo che abbiamo a disposizione; la cultura. La cultura: Senza non c'è speranza di sollevare la testa oltre i propri piedi. Dialogare con questa gente è inutile, si tengano la loro idea del mondo, saranno spazzati via dalla storia.

Ciò che sta accadendo non si fermerà chiudendo i porti ( questa affermazione non ha alcun valore politico, e non utilizza i porti chiusi come simbolo, non sto facendo affermazioni ne contro ne a favore di Salvini che sta combattendo una battaglia che con questo post nulla a che fare, lo scrivo per i soliti che non capiscono o cercano in me un affermazione di tipo partitico, cosa che mi guardo bene dal fare perchè io non credo in questa democrazia ne nei partiti che ne occupano gli spazi di partecipazione)

Estratto Dal profilo facebook di Gianluca Medas - scrittore, regista.

Avere un cane nella propria vita è un’esperienza unica e insostituibile. Un amico a 4 zampe è in grado di regalarci momenti indimenticabili, è un vero amico che ti ascolta e non ti giudica, un amico che ti rimane accanto anche quando tutto va male. Spesso è un po’ birbante e non ci ascolta ma ci fa ridere, ma quante volte vi siete ritrovati a ripensare a una cosa buffa che il vostro cane ha fatto e vi è tornato il sorriso sulle labbra? Credo che non esista definizione più vera e appropriata del “migliore amico dell’uomo”. L’unica cosa che non hanno è la parola, ma sanno come farsi capire e sanno come ricambiare il nostro amore.

Sapete in quanti modi ci dicono “TI AMO”? La maggior parte di noi non sa perché il proprio cane fa una determinata cosa, ne quale significato si cela dietro di essa. Oggi vogliamo elencarvi alcuni segnali che utilizzano per comunicarci i loro sentimenti.

  1. Orecchie da cucciolo abbandonato

Se il vostro cane vi fissa con quegli occhioni così teneri da arrivare dritti al vostro cuore, vi sta comunicando i suoi sentimenti. Sapete che i cani e gli esseri umani sono gli unici in grado di comunicare attraverso lo sguardo? E’ un enorme segno di fiducia…

2. Si appoggia alla vostra gamba

Se il tuo cane si appoggia a te, ti sta dicendo che vuole le coccole, è un semplice comportamento di ricerca “affetto”.

3. Si addormenta in camera tua

Quando devi andare a lavoro, ti si stringe il cuore al pensiero di dover lasciare il tuo amato peloso a casa da solo, non è vero? Beh non preoccuparti, c’è una buona probabilità che il tuo cane trascorra il tempo a fare un pisolino sul tuo letto. Per lui è un modo di rimanere in contatto con te durante la tua assenza.

4. Ti porta dei regali

Ti porta spesso dei regali? Compreso il suo giocattolo preferito? Secondo l’esperto Jennifer Hammond: “questi comportamenti dimostrano una volontà distinta dei nostri animali domestici di condividere l’affetto e la felicità.”

5. Si accorge quando sei triste

Gli esseri umani e cani vivono insieme da 15.000 anni. E’ sorprendente che siano in grado di percepire quando non siamo bene. Cercano di tirarci su e di dirci “ehi, ci sono io qui”.

6. Vi lecca il viso o i piedi

Che ti piaccia o no, i cani amano comunicare il loro affetto con la lingua! Leccare i tuoi piedi riesce a far calmare il suo senso di stress. E’ un comportamento remissivo che rafforza l’idea che tu sei il capo!

7. Alla ricerca di approvazione

Ogni volta che fa qualcosa di bello, cerca la tua approvazione. Tu per lui sei la cosa più importante, quindi fagli i complimenti e coccolalo!

8. Ti fa le feste quando torni a casa 

Ogni volta che torni a casa si comporta come se non ti vedesse da due anni? Anche se sei mancato solo due minuti per andare a buttare la spazzatura?

“Mi sei mancato e sono felice che tu sia tornato” , ti sta dicendo questo.

9. Ti segue ovunque tu vada 

Forse il suo comportamento potrebbe infastidirti, soprattutto quando non ti lascia in pace nemmeno in bagno. Ma c’è una ragione dietro questo comportamento. I cani sono animali amorevoli e completamente dipendenti dalle coccole. Quando vai in bagno e lui ti segue, ti sta dicendo: “sei il mio migliore amico, facciamo tutto insieme.”

10. Viene ad abbracciarti dopo un pasto

Quando è ora di mangiare, i cani diventano super difensivi. Temono che qualcuno possa rubare il proprio cibo, quindi è un momento di stress. Se dopo un pasto si “aggomitola” al tuo fianco, vuol dire che con te si sente rilassato.

Questi sono tutti i modi che i nostri amati amici pelosi usano per dirci, ogni giorno, quanto ci amano!

Fonte: Blog Pianeta Donna

Un serpentone di pattinatori ha attraversato ieri la località turistica di Solanas (Sinnai) per la manifestazione di pattinaggio corsa organizzata dall’A.S.D. Gruppo Pattinatori Sinnai nell’ambito delle manifestazioni dell’Estate Sinnaese.
Giovani e giovanissimi agonisti (alcuni di loro parteciperanno anche ai campionati nazionali) ma anche amatori di tutte le età, si sono esibiti in alcune gare di destrezza e velocità nel percorso stradale ricavato nelle vie della borgata.

Alla manifestazione hanno preso parte, oltre ai padroni di casa di Sinnai, le società di pattinaggio corsa di Elmas, Decimoputzu, Monastir e la MlSkate di Cagliari guidata dall’ex nazionale italiana e campionessa del mondo Maria Laura Orrù, detentrice del record del mondo sui 200 metri a cronometro, che, per la gioia degli appassionati si è cimentata nei 100 metri sprint.

Una festa per i tanti atleti che si sono sfidati nelle varie specialità ed un’occasione per promuovere il pattinaggio corsa, sport al quale la Sardegna è stata a lungo in primo piano in campo nazionale ma che ora ha bisogno di essere rilanciato nell’Isola.

Un’occasione di promozione di questo sport (che presto sarà disciplina olimpica) anche nel vicino Sarrabus nel quale mancano società di pattinaggio corsa ma che, oltre a non pochi giovani e giovanissimi che desiderosi di avvicinarsi a questo sport, possiede impianti sportivi in grado di ospitare allenamenti e gare anche a carattere regionale.

Al termine dell’esibizione di Solanas sono stati premiati tutti gli atleti partecipanti.

Fonte:  ilsarrabus.news

+

Vacanze romantiche in Sardegna anche Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez.

I due si sono concessi uno spensierato soggiorno in un resort nella zona di Capo Boi, vicino a Villamsimius, condividendo con i fan alcune foto che testimoniano la loro affinità.

Baci, abbracci e tenerezze, fra tramonti e giochi in piscina.

"Posto meraviglioso, compagnia più che giusta, fidanzato più bello del mondo.. cosa voglio di più", ha scritto Cecilia accompagnando una delle tante immagini di un'estate indimenticabile.

Fonte: L'Unione Sarda




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie