sardanews

Finisce su Italia1 con Le Iene la storia del cagnolino rubato a Torangius
Appello della giovane proprietaria di Oristano

Il cagnolino Whisky

È arrivato fino a “Le Iene”, la nota trasmissione di Italia 1, l’appello di una giovane oristanese, Elisa Cuccu, per ritrovare Whisky, il suo amico a quattro zampe: un pechinese di un anno e mezzo, portato via dalla sua abitazione, nel quartiere di Torangius, lo scorso 2 novembre.

La giovane ha raccontato nel video diffuso dalla trasmissione televisiva di essersi accorta di non avere più le chiavi di casa nel suo zaino, dimenticato in palestra, qualche giorno prima della sparizione del suo amato cane, che evidentemente è stato rubato dalla sua abitazione.

Elisa, la sua famiglia e Lea, un cane labrador con il quale Whisky divideva gli spazi in casa, aspettano il ritorno del piccolo pechinese e invitano chiunque possa aiutarli a farsi avanti.

Martedì, 13 novembre 2018

L'articolo Un aiuto anche da Le Iene per ritrovare il cagnolino rubato a Torangius sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Regione verso il sì al termodinamico, nonostante le forti opposizioni
Ma i Comuni di Oristano e Palmas insistono: troppe questioni irrisolte perché si possa dare l’autorizzazione alla centrale energetica

Foto Ufficio Stampa Comune di Oristano

Se saranno rispettate le condizioni e le prescrizioni sollevate dagli enti interessati al progetto la conferenza di servizi sull’impianto termodinamico di San Quirico si concluderà con un parere favorevole. I nodi ancora irrisolti sono due: la disponibilità da parte dell’azienda dei terreni su cui realizzare l’impianto è la presenza di usi civici.

“La conferenza di servizi non si è conclusa con una decisione definitiva, ma la soluzione che si profila non ci lascia tranquilli”, osserva il sindaco di Oristano Andrea Lutzu.

“Stiamo producendo il massimo sforzo per far valere la voce del territorio che non vuole questo impianto e soprattutto non lo vuole nell’area prescelta – prosegue il sindaco Lutzu -. Oggi insieme al sindaco di Palmas Arborea Andrea Pisu massa abbiamo riunito a Cagliari i due consigli comunali e deliberato all’unanimità la netta contrarietà al progetto della Solar power. Nelle scorse settimane abbiamo deliberato la decadenza della convenzione con la stessa società e condotto ogni azione possibile per difendere la voce delle nostre comunità. Stiamo facendo tutto il possibile, politicamente e amministrativamente, per impedire la realizzazione di un’opera che il territorio non vuole”.

Questa mattina i sindaci di Oristano e Palmas (rappresentato alla conferenza dell’assessore Muredda e da Antonello Garau del Comitato civico) hanno ribadito le ragioni del no e hanno chiesto il rinvio della conferenza a causa della mancanza di una serie di documenti necessari per la conclusione dell’Iter amministrativo.

“Siamo sorpresi che la richiesta di rinvio non sia stata accolta – dice il sindaco Lutzu -. Ma soprattutto mi lascia perplesso l’orientamento dell’Assessorato all’Industria: a fronte di molti soggetti che non hanno sollevato obiezioni dando parere favorevole, diversi enti hanno manifestato dubbi, eccepito sulla insufficienza delle risposte fornite dalla Solar power e chiesto il rispetto di prescrizioni. Tra gli altri il Corpo forestale, Arpas e la stessa Regione che ha chiesto il rispetto della delibera della Giunta sulla Valutazione di impatto ambientale, oltre che i due comuni coinvolti e i residenti che hanno presentato 15 diffide. Le questioni ancora aperte sono troppe perché l’assessorato ritenga di poter chiudere favorevolmente l’iter per l’autorizzazione unica”.

Tra i nodi irrisolti anche quello della variante urbanistica: la Regione, pur ammettendo di affrontare questo problema per la prima volta, sostiene che il provvedimento sarebbe insito nell’autorizzazione unica.
“Anche il Direttore del servizio energia dell’Assessorato all’Industria ha ammesso che la legge regionale ha modificato le regole durante questo procedimento amministrativo – prosegue il Sindaco Lutzu che ha sempre sostenuto la necessità di un pronunciamento del Consiglio comunale sull’adozione di una variante urbanistica -. In questo modo però si spoglia il comune della sua competenza nel governo del territorio. Inoltre non si capisce che destinazione urbanistica avrà quell’area per rendere compatibile la presenza di quell’insediamento industriale”.

Foto Ufficio Stampa Comune di Oristano

Martedì, 13 novembre 2018

L'articolo Regione verso il sì al termodinamico, nonostante le forti opposizioni sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Recital di chitarra sul palco della rassegna “Domenica in concerto”
Raffaele Putzolu protagonista dell’ottavo appuntamento al Museo Diocesano Arborense

Domenica prossima, 18 novembre, alle 18, nella Sala “S. Pio X” del Museo Diocesano Arborense, ottavo appuntamento della IX Rassegna “Domenica in concerto” con il recital di chitarra di Raffaele Putzolu. Un gradito ritorno all’interno della nostra Rassegna quello del giovane chitarrista di Baratili.

Questo il programma:
Johann Sebastian Bach
Preludio Fuga e Allegro – BWV 998 –Trascrizione per chitarra e diteggiatura di Oscar Ghiglia

Fernando Sor
INTRODUZIONE E VARIAZIONI su l’aria “O cara armonia” dall’Opera “Il Flauto Magico” di W. A. Mozart –op. 9 per chitarra. Revisione e diteggiatura di Ruggero Chiesa

Joachin Turina
Fandanguillo

Manuel Maria Ponce
Sonata III -Edizione e diteggiatura di Andrés Segovia
1 Allegro moderato – 2 Chanson – 3 Allegro ma non troppo

Agustìn Barrios Mangoré
El ultimo tremolo

Il concerto è organizzato dall’Ente Concerti “Alba Pani Passino” in collaborazione con il Museo Diocesano Arborense con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e Turismo e della Fondazione di Sardegna.

Il costo dei biglietti è di 5 euro quello intero e 3 euro quello dedicato a soci e studenti. Botteghino il giorno del concerto dalle 17 al Museo.
Info: Ente Concerti Alba Pani Passino, Via Ciutadella de Menorca – Oristano
Tel. 0783.303966 cell. 339/8348608
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Sito: www.enteconcertioristano.it
Facebook: Ente Concerti Oristano

La locandina

Raffaele Putzolu nasce a Baratili S. Pietro nel 1997. Ha il suo esordio nello studio della chitarra classica all’età di sette anni con il M° Luca Piras (docente di chitarra classica presso gli istituti comprensivi della provincia di Oristano) e dopo quattro anni con il M° Ivo Zoncu (docente di chitarra classica presso l’Istituto Comprensivo di Ghilarza). Dopo qualche anno prosegue con il M° Cristian Marcia (docente al Conservatorio di musica Chopin di Parigi e al Conservatorio Pierluigi da Palestrina di Cagliari). Dal 2016 studia al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza sotto la guida del M° Stefano Grondona. Nel 2013 ha partecipato al concorso internazionale Rovere D’oro “giovani talenti” a San Bartolomeo al mare e ottiene il 2° premio (1° non assegnato). Nello stesso anno partecipa alla Masterclass presso l’ Accademia Internazionale di musica di Cagliari perfezionandosi col Maestro Cristian Marcia e viene selezionato per il concerto dei migliori allievi nell’ Auditorium del conservatorio di Cagliari; nel 2014 partecipa alla medesima master class e si esibisce in occasione delle “Notti musicali” con i giovani virtuosi dell’Accademia internazionale di musica di Cagliari. Nello stesso anno tiene un Recital chitarristico nella città di Oristano nell’ambito della rassegna organizzata dall’ Ente Concerti di Oristano. Nel 2015 siesibisce in concerto al Teatro Lirico di Cagliari e nello stesso anno si esibisce in trio di chitarre col M°Cristian Marcia e il M° Luca Micheletto presso la sala concerti della sede dell’Unesco a Parigi. Nel Dicembre del medesimo anno tiene un recital chitarristico al Teatro Garau di Oristano nell’ambito della rassegna organizzata dall’ Ente Concerti. Nel maggio 2018 vince la borsa di studio dell’Accademia Santa Cecilia di Brescia. Dal 2016 partecipa alla Masterclass di Ponte in Valtellina sotto la guida del M° Laura Mondiello e nel luglio 2018 vince la borsa di studio in duo con il chitarrista Victor Valisena, mentre nel 2017 e nel 2018 partecipa alle masterclass a Vicenza del M° Paul Galbraith. Raffaele Putzolu suona una chitarra del liutaio giapponese Kazuo Sato.

Martedì, 13 novembre 2018

 

L'articolo Recital di chitarra sul palco della rassegna “Domenica in concerto” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Cagliari, Poetto paradiso dei ricci? C’è anche chi dice no. C’è anche chi preferisce Su Siccu. Dove ormai quella della degustazione dei ricci all’ombra della pineta è diventata un’abitudine per centinaia di cagliaritani. Negli indirizzi del nuovo piano urbanistico comunale si parla anche del futuro del lungomare Poetto. L’amministrazione ha previsto di aprire, a pochi passi dal mare, probabilmente nella zona prossima all’ippodromo, il mercatino dei ricci. Non è detto però che gli attuali ricciai di Su Siccu, siano obbligati a trasferirsi. Il mercatino del Poetto potrebbe aggiungersi a quello a pochi passi da Bonaria.

Ma c’è chi invece preferirebbe stare lì dove è. “Intanto dovrebbero darci il terreno in concessione per farci realizzare strutture fisse, ovviamente a spese nostre, da tener aperte tutto l’anno, come accade nel resto d’Italia”, spiega Lino Depau, decano dei ricciai cagliaritani, “perché stare appesi al bando di gare che ogni anno vengono fatto per la concessione del suolo ci preoccupa: il rischio che corriamo è quello di aver gettato al vento i soldi per le attrezzature acquistate. Le strutture fisse ci consentirebbero di ammortizzare la spesa. L’idea”, conclude, “è quella di tirare su strutture in legno fisse, simili a quelle dei baretti sulla spiaggia, ma da tenere aperte tutto l’anno”.

E per quanto riguarda il sito: meglio il Poetto o Su Siccu? Depau non ha dubbi: “Meglio Su Siccu. Qui lavoriamo molto bene. Ci sono dal 2012 mi trovo bene e preferirei non andarmene. Ma l’obiettivo è sempre quello di avere una struttura fissa per offrire ricci o due spaghetti ai ricci”.

en.ne.

L'articolo Cagliari, Poetto nuovo paradiso dei ricci. Ma c’è chi dice no: “Meglio Su Siccu” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Via Manno e, a pochissimi metri di distanza, operai e transenne in piazza Costituzione. Una scena che va avanti, quasi senza interruzioni, da aprile scorso. Roberto Maggio, commerciante 70enne, ha già vissuto sulla sua pelle i cantieri natalizi di qualche anno fa. Adesso, due giorni con la chiusura al traffico di viale Regina Elena e viale Regina Margherita, poi altre settimane di lavori: “Non sapevo nulla sulla chiusura delle strade”, afferma, stupito, Maggio. “La situazione è critica e va tutto a rilento, si sono fermati pure venti giorni sotto Ferragosto”. “Mi auguro davvero che entro fine mese sia tutto terminato. I miei incassi sono fortunatamente rimasti inalterati, tanto chi viene in centro può parcheggiare e venire sin qui a piedi, però invito davvero il Comune a finire entro l’otto dicembre, mancano pochi giorni al periodo natalizio”.

Fonte: Casteddu on Line

Addio a Don Mosè Piroddi, uno dei sacerdoti più amati nel Cagliaritano: il dolore di Villa San Pietro è tanto. Tantissimi i messaggi commoventi pubblicati nel gruppo Fb del paese. Per un parroco che ha lasciato davvero il segno, che si commuoveva a ogni Messa e a ogni canzone. Se ne è andato con serenità, a oltre 90 anni. Samuel Pilia scrive: “Non potrà mai esserci nessun “contro” quando si parla di Lui, oggi è venuto a mancare un pezzo della nostra storia, del nostro paese e dei nostri cuori….. È stato un grande parroco, acuto ed intelligente, ha saputo accoglierci e crescerci quando eravamo bambini ed è stato in grado di non farci scappare quando siamo diventati grandi…. la mia passione per la musica è cresciuta anche grazie a lui e alle possibilità che ci ha sempre dato in chiesa…. Nessuno mai ha saputo capirci e incoraggiarci così…… non ti ho mai dimenticato e mai ti dimenticherò. Ciao caro Don Mosè”. Bellissimi molti altri commenti postati per ricordarlo nel migliore dei modi. Come Alessandra Madeddu che scrive: “Sempre nei nostri cuori❤ Se penso a lui, mi vengono in mente tantissimi ricordi! È stato un collante per la comunità ed una guida severa e preziosa per i bambini del nostro paese! Aveva l’aria da burbero ma il cuore tenero, si incavolava quando dopo la messa delle 9 (chiesa gremita di bambini e adolescenti come non ho mai più visto), rientravamo a quella delle 11 con le tasche piene di ghiande che puntualmente viaggiavano in aria da banco a banco con conseguenti schiamazzi, qualche volta ci ha mandati fuori😁! E si emozionava, si commuoveva, quando ci vedeva crescere anno dopo anno, sacramento dopo sacramento! Io ed i miei coetanei siamo stati seguiti da lui dal battesimo alla cresima, qualcuno anche fino al matrimonio! Rimarrà per sempre nei nostri ricordi e nei nostri cuori. Riposa in pace Don Mosè”. O come Valeria Madeddu: “Ricordo che durante la messa e durante le vostre canzoni si emozionava sempre. Cercava in tutti i modi di non farsi vedere. Portava gli occhi su e delle volte si girava, dando le spalle ai banchi rivolto verso l’altare. No vabbe’…piango”..

L'articolo Addio a Don Mosè Piroddi, uno dei sacerdoti più amati nel Cagliaritano: il dolore di Villa San Pietro

Fonte: Casteddu on Line

di Marina Marchi, commerciante del Corso

Giù le mani dal Corso Vittorio Emanuele II, tratto da Palabanda al Teatro Massimo…..questo é l’ultimatum che noi residenti inviamo ai signori, tale Nicola Murru e altri di Confesercenti e al direttore dello stesso teatro, Massimo Mancini, che, con scuse varie per rivitalizzare i negozi (ben pochi!) vogliono tentare di pedonalizzare anche la seconda parte del Corso, ben sapendo che le loro analisi hanno dato risultati pessimi e negativi, creando solo disagi. Evidentemente si sono dimenticati che adesso passa la linea 1 del Ctm, ma anche il 10 e il 5: cosa facciamo?…Eliminiamo tutti i mezzi pubblici? Abbiamo battagliato affinché il Comune riportasse il bus al percorso originario e questo che fà? Si rimangia tutto? Chi ha promosso tali pedonalizzazioni con l’istituzione di associazioni di centri naturali commerciali illegali sono anche i responsabili del fatto che nel Corso sono rimaste solo certi tipi di attività che hanno rovinato il tessuto commerciale della strada facendola diventare un ristorante a cielo aperto dimenticando che la strada deve svolgere la sua funzione di strada; loro gli artefici di un Corso letteralmente morto. Ma dove volete arrivare? Qualsiasi iniziativa atta a prenderci in giro la bloccheremo e quindi diciamo GIU’ LE MANI DAL CORSO PARTE 2

L'articolo “Zedda e Confesercenti, giù le mani da quel che resta del Corso: basta zone pedonali…” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Manuela Locci, 40enne cagliaritana, gestisce da tanti anni l’edicola storica di piazza Costituzione, inaugurata dalla sua famiglia. Il cantiere “infinito” per pavimentazione e nuova rotatoria le ha creato non pochi disagi: “È cali degli affari, anche sino all’ottanta per cento soprattutto all’inizio, quando ero stata ingabbiata”. Poi il trasferimento in via Manno, ma comunque “altri cali, sino al quaranta per cento. I cantieri a Cagliari durano anche anni”, e allora, utilizzando questo metro di paragone, “quello di piazza Costituzione in confronto non è nulla, non vorrei essere troppo severa”, confessa l’edicolante. Tempo qualche settimana e lavori finiti, proprio a ridosso del periodo natalizio: “Spero che il Comune mantenga la promessa, ogni anno è la stessa storia con vari cantieri, come quelli di via Garibaldi e via Manno, ci abbiamo fatto il callo

Fonte: Casteddu on Line

Cagliari, il mare delle strisce blu: la Giunta Zedda punta su nuovi parcheggi a pagamento anche in via Caprera. Oltre a piazza del Carmine, spuntano anche in via Caprera dove però c’è un parcheggio fantasma che sarebbe importantissimo sbarrato ormai da troppi anni. Ma il caso finisce in consiglio comunale, con la protesta del consigliere Federico Ibba: “Un’onda blu (parcheggi tutti a pagamento) travolge via Caprera a Cagliari🤬🤬. E intanto il parcheggio multipiano, affidato dalla Regione al Comune per ultimare i lavori, e che darebbe 500 posti auto a residenti, clienti del commercio, dipendenti pubblici – solo questi sono diverse centinaia) è ancora in divieto di accesso 😱 da quando lo chiuse la giunta Soru , e sono passati più di 10 anni…”

L'articolo Cagliari, il mare delle strisce blu: la Giunta Zedda punta su nuovi parcheggi a pagamento anche in via Caprera proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

I turisti continuano a passare tra il cantiere di piazza Costituzione. Una foto ricordo al Bastione ancora “incerottato” e gli operai che lavorano per terminare la maxi rotatoria. Pieranna Murgia, 55 anni, lavora da decenni nello storico bar ristorante che affaccia sulla piazza: “Questi lavori ci hanno rovinato durante tutta l’estate, siamo dovuti restare chiusi due settimane tra giugno e agosto, proprio quando l’afflusso di turisti è elevato. Le persone, poi, arrivavano sino a qui e dovevano tornare indietro”, spiega la Murgia. Il Comune promette che “entro le prossime settimane” tutto sarà finito. “Speriamo, e che sia quanto prima, anche perché sta arrivando il Natale e la gente deve poter arrivare in centro per passeggiare”.

Fonte: Casteddu on Line

A Novembre, tutti a lezione di Primo Soccorso a Monserrato per imparare a riconoscere le situazioni di pericolo identificando le circostanze che richiedono un pronto intervento. Comprendere il funzionamento di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), saper attuare le manovre di primo soccorso come la rianimazione cardiopolmonare, le tecniche di disostruzione delle alte vie aeree, gestire i traumi sia nell’adulto che nel bambino e sopratutto il corretto uso del servizio 118 sono solo alcune delle principali competenze che docenti e personale ATA dell’istituto comprensivo di Monserrato acquisiranno partecipando a questo corso.

Tale evento formativo è stato fortemente voluto dall’Associazione Volontari del Soccorso Croce Bianca Monserrato rappresentata dal Presidente Sig. Luca Saba e dal Direttore Sanitario Dott. Carlo Nioteni in stretta collaborazione con la Dirigente d’Istituto Prof.ssa Lisa Cao. L’associazione Croce Bianca ha elaborato un progetto gratuito denominato “Prevenzione e primo soccorso in ambito scolastico” e le lezioni saranno tenute dal Dott. Carlo Nioteni, e dai suoi collaboratori/formatori, ci saranno quattro incontri di tre ore ciascun e la componente pratica sarà fondamentale.

L'articolo Monserrato, tutti a lezione di primo soccorso: a volte basta poco per salvare una vita umana proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line





Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Abbanoa, slitta il ripristino dell'eroga…

13-11-2018 La Nuova Sardegna

SASSARI. L’Enas, Ente acque della Sardegna, ha comunicato che, successivamente al completamento della riparazione programmata lungo l’acquedotto Coghinas 2, si è verificato un’ulteriore rottura che prolungherà i tempi di interruzione dell’approvvigionamento di acqua grezza...

Read more

Tamburini per un giorno tutti insieme: a…

13-11-2018 Link Oristano

Tamburini per un giorno tutti insieme: a Oristano la loro festa Nell’aula consiliare riuniti i gruppi cittadini e quelli provenienti dal resto della Sardegna Evento da non perdere domenica prossima a partire dalle 16...

Read more

Cagliari, spunta un residuo bellico d’ep…

13-11-2018 Casteddu On Line

Una palla di cannone risalente all’epoca risorgimentale è stata ritrovata oggi dai militari in un’abitazione in ristrutturazione in via San Mauro. Sul posto questo pomeriggio è intervenuta dopo una segnalazione la squadra anti sabotaggio del...

Read more

Policlinico Sassarese,soluzione in vista

13-11-2018 Ansa

Si va verso un accordo per salvare il Policlinico Sassarese. "Stiamo definendo un percorso per un accreditamento modulare, con l'impegno dei nuovi proprietari a effettuare gli interventi necessari alla messa in sicurezza della...

Read more

Bagaglio a mano con Ryanair ancora a pag…

13-11-2018 Casteddu On Line

Nonostante il monito dell’Antitrust la compagnia Ryanair continua a far pagare il bagaglio a mano. Fioccano le polemiche anche trai nostri lettori. Un volo per il 14 dicembre da Cagliari a Pisa prenotato oggi...

Read more