Velisti salvati da una motovedetta nel mare in burrasca al largo di Bosa
La loro imbarcazione alla deriva è stata rimorchiata in porto non senza difficoltà

Due velisti sono stati tratti in salvo dai marinai di una motovedetta del Circomare di Bosa questo pomeriggio.

I due a bordo di una barca a vela si trovavano alla deriva al largo della spiaggia di Turas a causa del vento e delle mareggiate. La loro imbarcazione si stava anche riempendo d’acqua. Hanno quindi lanciato l’allarme e la motovedetta è riuscita a raggiungerli nonostante la burrasca.

L’imbarcazione è stata rimorchiata in porto non senza difficoltà e i due velisti messi in salvo.

Sabato, 23 febbraio 2019

L'articolo Velisti salvati da una motovedetta nel mare in burrasca al largo di Bosa sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Giovane su uno scooter finisce contro un’auto: ricoverato all’ospedale
L’incidente è avvenuto questo pomeriggio nel centro abitato di Cabras

Ambulanza

Un giovane di Cabras è rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto questo pomeriggio, dopo le 16, nel corso Italia.

Il giovane ha perso il controllo dello scooter che guidava andando a sbattere contro un’auto in sosta e finendo per terra. A soccorrerlo è stata l’equipe di un’ambulanza del servizio 118 che ne ha disposto il trasferimento all’ospedale San Martino di Oristano.

Il giovane ha riportato un trauma facciale e lesioni ad una gamba, oltre ad alcune contusioni.

Sabato, 23 febbraio 2019

L'articolo Giovane su uno scooter finisce contro un’auto: ricoverato all’ospedale sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

Si è tenuto venerdì, nello Spazio giovani di Oristano, un incontro, promosso dal presidente della Commissione Politiche giovanili Antonio Iatalese e dall’assessore comunale Stefania Zedda, tra Amministrazione comunale, il questore ed i giovani oristanesi

image

ORISTANO - Si è tenuto venerdì, nello Spazio giovani di Oristano, un incontro, promosso dal presidente della Commissione Politiche giovanili Antonio Iatalese e dall’assessore comunale Stefania Zedda, tra Amministrazione comunale, il questore ed i giovani oristanesi. L’obbiettivo è quello di far sì che i ragazzi possano trovare un giusto equilibrio tra il divertimento e la sicurezza nei giorni di carnevale e magari sventare, o più realisticamente ridurre, il “bollettino di guerra” dei minori ricoverati a causa dell’abuso di alcol. Oltre ai promotori, all’incontro erano presenti il questore di Oristano, la Consulta Giovani del Comune, i gruppi musicali che si esibiranno in Piazza Roma la domenica ed il martedì di Carnevale, l’educatore dello Spazio giovani Antonio Ricciu ed i numerosi ragazzi accorsi perché interessati dal tema.

Durante l’incontro, il questore ha chiarito che l’interdizione di Piazza Cattedrale è dovuta esclusivamente a motivi di sicurezza: quello spazio è la via di fuga per gli spettatori delle tribune nel caso in cui si dovesse generare una qualsiasi emergenza. E’ stato ribadito che non verrà posta alcuna proibizione per quanto riguarda la Piazza del Tribunale (nuovo luogo di incontro dei giovani dopo la chiusura di Piazza Cattedrale). Zedda, dal canto suo, ha precisato che “quest’anno, l’Amministrazione non attrezzerà Piazza Moro con un maxi schermo, come lo scorso anno, ma stiamo tentando di far sì che i ragazzi tornino a divertirsi nelle vie del centro. Per questo, abbiamo organizzato un ricco calendario di spettacoli post-Sartiglia, nei quali si esibiranno giovani artisti oristanesi. Vogliamo che anche i giovani si sentano parte della festa fino in fondo”.

“Se per farsi sentire, due anni fa, i ragazzi avevano dovuto affiggere uno striscione in Piazza Cattedrale oggi questo non è più necessario. L’Amministrazione non solo li ascolta, ma li sta coinvolgendo nelle scelte che li riguardano. Abbiamo affidato loro la responsabilità degli spettacoli in piazza dopo la Sartiglia, abbiamo parlato dell’argomento con la Consulta e fatto questo incontro pubblico col questore per chiedere a tutti di divertirsi senza esagerare con l’alcool o con comportamenti disdicevoli. Contiamo vivamente sul senso di responsabilità di questi ragazzi”.

Nella foto: un momento dell'incontro

Commenti

Fonte: Alguer

Allarme anche in provincia di Oristano a causa del forte vento
Interventi a Oristano, Abbasanta, Ghilarza, Norbello, Arborea, Terralba e San Quirico

I vigili del fuoco in azione a Oristano

Allarme e disagi anche in provincia di Oristano a causa del forte vento: alberi sradicati, cornicioni e tettoie danneggiati, semafori e insegne pericolanti; anche alcuni incendi in campagna.

I vigili del fuoco  sono stati impegnati in diverse località in particolare nell’Alto oristanese, ad Abbasanta,  Ghilarza e Norbello.

Altri interventi nel comune di Arborea, in quello di  Terralba, a  Oristano e  nella frazione di San Quirico.

Sabato, 23 febbraio 2019

L'articolo Allarme anche in provincia di Oristano a causa del forte vento sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

 © ANSA

"Contro governo ed elezioni nessuna fiducia nelle istituzioni". È lo striscione esposto in testa al corteo organizzato questa sera a Cagliari dal movimento anarchico.
    Una quarantina di persone si sono radunate nella zona di piazza Costituzione, in pieno centro, e in corteo si sono spostate verso piazza Yenne attraversando le principali vie del capoluogo.
    La Polizia ha predisposto il servizio di ordine pubblico e seguito il corteo. I manifestanti hanno lanciato anche alcuni fumogeni e urlato slogan contro il Governo. Non si sono registrati incidenti.

Fonte: Ansa




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie