Le agevolazioni tariffarie per tutti gli studenti che usufruiscono del trasporto pubblico locale in Sardegna sono una realtà. La Giunta regionale ha varato i criteri: sconti dall´80 al 60percento, in base al reddito Isee

image

CAGLIARI - Le agevolazioni tariffarie per tutti gli studenti che usufruiscono del trasporto pubblico locale in Sardegna sono una realtà. Nella seduta di ieri (martedì), la Giunta regionale, su proposta dell’assessore dei Carlo Careddu, ha varato l’atto di indirizzo, i criteri e le modalità di attuazione della misura economica contenuta nella Legge di Bilancio con un finanziamento annuo di 10,5milioni di euro dal 2019 al 2021.

«È un provvedimento molto atteso e importante, perché racchiude diversi obiettivi strategici di legislatura come la sensibilizzazione all’utilizzo del trasporto collettivo al posto di quello privato, la realizzazione di politiche di promozione che favoriscono un innalzamento della domanda del trasporto pubblico, un miglioramento della qualità della vita dei cittadini in termini economici, ambientali ed energetici e, in questo caso, anche la lotta alla dispersione scolastica», spiega l'assessore regionale dei Trasporti Careddu. Gli studenti di ogni ordine e grado con Isee familiare non superiore a 25.500euro, al momento dell’acquisto dell’abbonamento personale mensile, integrato o annuale per tutti i servizi di trasporto pubblico locale su gomma, ferro e via mare, pagheranno solo il 20percento del costo totale e quindi usufruiranno di un abbattimento del prezzo del titolo dell’80percento.

La stessa agevolazione sarà riconosciuta anche, a prescindere dal reddito, a partire dal terzo figlio studente appartenete ad un nucleo familiare con almeno tre figli studenti. Tutti gli altri aventi diritto con reddito superiore al valore corrispondente Isee di 25.500euro pagheranno il 40percento del costo totale dell’abbonamento e quindi usufruiranno di una riduzione pari al 60percento. L’agevolazione sarà applicata alle spese per gli abbonamenti utilizzati o utilizzabili nel 2019 nei seguenti modi: per quanto riguarda gli abbonamenti acquistati nel 2018 e fino a febbraio sarà effettuato un rimborso definito con successive direttive assessoriali per la spesa riferita all'utilizzo nelle mensilità gennaio-agosto; per gli abbonamenti acquistati a partire da marzo e fino ad agosto si pagherà esclusivamente e direttamente in cassa dai vettori la quota scontata dell'80 o del 60percento, a seconda del reddito Isee.

Commenti

Fonte: Alguer












Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie