sardanews

A Terralba un nuovo monumento per i caduti della Grande Guerra

A Terralba un monumento per i caduti  della Grande Guerra
Domani la cerimonia con la banda della Brigata Sassari

In occasione del centenario dalla fine del primo conflitto mondiale, il Comune di Terralba vuole ricordare tre suoi concittadini decorati al Valor Militare che persero la vita nella Grande Guerra.

Allo scoppio della prima guerra Terralba contava 4500 abitanti. Ne vide partire 1500, e 103 di loro non fecero più ritorno a casa.

Tra loro c’era il soldato Erminio Marcias, effettivo del 244° reggimento della brigata “Campania”, 7° compagnia, che fu decorato con la più alta riconoscenza al valor militare. Unica medaglia d’oro della Provincia di Oristano e alla cui memoria sono intitolate le scuole medie e la via in cui ebbe i natali.

Tra i soldati che non tornarono nella loro terra ci fu anche Pietrino Mura. Il soldato venne decorato con la medaglia d’argento al Valor Militare, per avere immolato la sua vita nella difesa della città di Venezia.

Anche il Caporal Maggiore Angelo Pilloni, medaglia di bronzo al Valor Militare, cadde da eroe nei pressi della città di Gorizia.

“A ricordo perenne del loro sacrificio, Terralba vuole dedicare ai militari un cippo monumentale posizionato all’interno del cimitero, per unirli idealmente ai loro cari”, fa sapere il sindaco di Terralba Sandro Pili. “I tre soldati infatti, non ricevettero mai una degna sepoltura. Il monumento vuole però ricordare anche tutti i soldati che invece, riuscirono a riabbracciare le proprie famiglie”.

Alla cerimonia sarà presente la banda della Brigata Sassari e un picchetto d’onore.

La locandina

Fonte: Link Oristano









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie