sardanews

La fiction "l'Isola di Pietro" promuove la Sardegna del Sud

Dietro il grande successo della prima stagione della fiction Lux Vide "L'Isola di Pietro" trasmessa da Canale 5, non c'è soltanto l'inossidabile popolarità di Gianni Morandi ma anche il fascino delle ambientazioni che fanno da sfondo alla storia: Carloforte e l'isola di San Pietro, insieme alla Sardegna, vedono salire le proprie quotazioni come destinazioni turistiche proprio grazie alla serie.

Lo certifica una ricerca sull'impatto della fiction nell'immaginario dei turisti italiani, presentata a Cagliari durante una conferenza stampa.

A raccontare i risultati dello studio, Barbara Argiolas, assessora del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna, la direttrice della Fondazione Sardegna Film Commission Nevina Satta, Daniele Passani, responsabile attività produttive Lux Vide, Umberto Gnoli, sceneggiatore della fiction

L'indagine si è svolta attraverso 2000 interviste, somministrate con dei questionari on line, alla fine di luglio del 2018 tra gli iscritti a un online access panel, cioè un campione di rispondenti potenziali che dichiarano la propria disponibilità a sottoporsi a sondaggi e ricerche. Il target era quello degli utilizzatori di internet, con età compresa tra i 18 e i 64 anni, residenti sul territorio nazionale, Sardegna esclusa, che nell'ultimo anno abbiano trascorso vacanze con più di 5 pernottamenti fuori casa e/o abbiano seguito almeno una serie tv italiana: un target rappresentativo di circa 27,5 milioni di persone.
Tra i risultati dell'indagine, i primi elementi da rilevare sono la visibilità e il gradimento. "L'isola di Pietro" è nota al 40% degli intervistati, corrispondenti a poco più di 11 milioni di persone: un elemento di grande valore per un prodotto televisivo in cui il titolo corrisponde in pratica alla location principale.

Proprio le ambientazioni sono apprezzate in modo quasi unanime dal pubblico: il voto medio assegnato è di 8,5/10. Il giudizio ampiamente positivo sulla fiction è correlato a quello sulle location, come se queste ultime fossero quasi un elemento importante del cast.

La ricerca evidenzia la creazione di "circoli virtuosi". La propensione a considerare la Sardegna come possibile destinazione di viaggio è più alta tra quanti hanno seguito regolarmente la fiction. Con la seconda stagione de "L'isola di Pietro" in onda in questi giorni, sono chiari anche i prossimi passi della valutazione sul suo impatto nella promozione turistica della Sardegna: sono previsti un nuovo sondaggio all'inizio del 2019, a breve distanza da messa in onda dei nuovi episodi ed è stata avviata una attività di web monitoring delle conversazioni social inerenti la Sardegna, Carloforte e l'isola di San Pietro.

Fonte: Sardegna Oggi









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie