sardanews

Isola di Pietro traina turismo Sardegna

 © ANSA

L'appeal turistico del sud ovest della Sardegna cresce grazie a "L'Isola di Pietro", la serie tv con Gianni Morandi trasmessa da Canale 5 e ambientata nell'isola di Carloforte. Secondo uno studio realizzato da Michele Casula per Ergo Research, gli spettatori della fiction targata Lux Vide, sia occasionali che regolari, sono molto propensi a indicare la Sardegna come possibile destinazione di vacanza.

Se negli anni scorsi solo l'11% del campione segnalava il sud-ovest della regione come meta, dopo la prima stagione della serie il dato sale fino al 32% nel caso di chi non perde una puntata e al 24% per gli occasionali. Insomma, ciò che distingue la fiction di Mediaset rispetto ad altre è proprio il valore aggiunto della location. Considerando questo fattore si colloca al terzo posto dopo "veterani" del gradimento Tv come "Il commissario Montalbano" e "Don Matteo".

In occasione della seconda stagione in onda dal 21 ottobre - arricchita dal contributo di nuovi personaggi interpretati da Elisabetta Canalis, Lorella Cuccarini e Stefano Dionisi - è già stata avviata un'attività di "web monitoring" delle conversazioni social che riguardano la Sardegna, Carloforte e l'Isola di San Pietro. "Stiamo andando nella direzione giusta", ha commentato l'assessora regionale al Turismo, Barbara Argiolas, che oggi ha illustrato i risultati della ricerca.

La Regione ha finanziato la prima stagione (tre puntate) con 400mila euro di fondi Por, 800mila per la seconda (sei episodi). "Produzioni come questa danno grande notorietà ai luoghi, li imprimono nell'immaginario degli spettatori - ha spiegato l'esponente della Giunta - siamo convinti che l'industria dell'intrattenimento costituisca un motore di sviluppo per la nostra Isola che ha ampi margini di crescita ed è in grado di incrementare i flussi turistici e l'indotto occupazionale".

E' vero, infatti, che la produzione Lux Vide, come confermato dall'organizzatore generale della serie Giacomo Centola, si è rivolta anche a maestranze locali durante i ciak delle due stagioni. "L'investimento nella serialità televisiva attiva le forze lavoro locali, diventando una vera palestra professionale per i giovani collaboratori del territorio - ha sottolineato il presidente della Sardegna Film Commission, Antonello Grimaldi - ora ci auguriamo che le prossime stagioni possano raccontare anche storie dell'Isola e delle sue straordinarie comunità".

Fonte: Ansa









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

LAVORO, Sarlux valuta candidature under2…

13-11-2018 Admaioramedia

Lo scorso 7 novembre, la Direzione aziendale della Sarlux ha incontrato i sindacati Ugl, Cgil, Cisl ed Uil comunicando di aver avviato, a partire dal mese di ottobre, una selezione di 100 candidati proposti da un’agenzia...

Read more

Un aiuto anche da Le Iene per ritrovare …

13-11-2018 Link Oristano

Finisce su Italia1 con Le Iene la storia del cagnolino rubato a Torangius Appello della giovane proprietaria di Oristano Il cagnolino Whisky È arrivato fino a “Le Iene”, la nota trasmissione di Italia 1, l’appello...

Read more

Regione verso il sì al termodinamico, no…

13-11-2018 Link Oristano

Regione verso il sì al termodinamico, nonostante le forti opposizioni Ma i Comuni di Oristano e Palmas insistono: troppe questioni irrisolte perché si possa dare l’autorizzazione alla centrale energetica Foto Ufficio Stampa Comune di Oristano Se saranno...

Read more

Recital di chitarra sul palco della rass…

13-11-2018 Link Oristano

Recital di chitarra sul palco della rassegna “Domenica in concerto” Raffaele Putzolu protagonista dell’ottavo appuntamento al Museo Diocesano Arborense Domenica prossima, 18 novembre, alle 18, nella Sala “S. Pio X” del Museo Diocesano Arborense, ottavo...

Read more

Costa, deposito nucleare non in Sardegna

13-11-2018 Ansa

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - "Per il deposito nazionale delle scorie nucleari penso dobbiamo escludere zone come la Sardegna che comportino il passaggio del materiale attraverso il mare, con rischi ambientali inutilmente...

Read more