sardanews

La nuova moschea di Cagliari è realtà: “Adesso in città serve un centro culturale islamico”

Il taglio del nastro è puntuale, sono le 12:55 quando la nuova moschea di Cagliari, in via XX Settembre, viene ufficialmente inaugurata. Aperta “a tutti”, 200 posti a sedere e due aree: una prima sala e poi lo spazio dove si entra solo scalzi, per le preghiere e i riti dell’Islam. Molto emozionato Rabiul “Roby” Islam: è lui, 38enne del Bangladesh e in Sardegna da quindici anni, ad aver raccolto i fondi necessari per aprirle il nuovo spazio. “Ringrazio davvero tutti, incluse le autorità politiche e religiose cagliaritane che hanno accolto il nostro invito”. Un luogo decisamente più comodo, con l’area di via del Collegio che resta ovviamente sempre aperta. E la speranza-sogno dei musulmani di Cagliari, adesso, è quella di avere uno spazio più grande. Magari una moschea “come quella che c’è a Roma”, dice Abdou Ndiaye, segretario regionale dell’Unione culturale islamica. “È un luogo aperto a tutti i cittadini, chiunque può venire ed è il benvenuto. Il sogno non finisce qui, vogliamo andare avanti e arrivare all’obbiettivo di un centro culturale islamico, che non c’entra solo con l’Islam ma con tutte le religioni, creando ricchezza per Cagliari e per i turisti”, aggiunge il coordinatore della comunità musulmana di Cagliari, Hassan Laoudini.

Fonte: Casteddu on Line









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie