sardanews

Capoterra, l’sos di una famiglia: “Siamo intrappolati in casa con nostro figlio disabile, salvateci”

Capoterra, l’sos di una famiglia: “Siamo intrappolati in casa con nostro figlio disabile, salvateci”

“Si è creata una grande voragine, proprio sulla strada davanti alla nostra casa, e non possiamo spostarci. Siamo isolati da oltre un giorno”. A dirlo, contattato da Cagliari Online, è Natalino Atzori, 52enne capoterrese residente in località Sa Perda Su Gattu, zona di campagna. Insieme alla moglie Rossana, 60 anni, e al loro unico figlio di sedici anni, che soffre di una particolare forma di disabilità, sono “intrappolati dentro casa. Il diluvio ha creato una buca molto ampia, che si è riempita di acqua, creando quasi un mini torrente”. Risultato: impossibile prendere l’automobile e spostarsi: “La strada è di quelle tipiche della campagna, non è asfaltata”, dice Atzori, “per fortuna abbiamo ancora cibo e le indispensabili medicine per il nostro figlio disabile”.

 

E, ovviamente, chiedono a gran voce di essere soccorsi: “Ho chiamato la polizia Municipale, mi è stato detto di rivolgermi alla Protezione Civile. Così ho fatto, e per tutta risposta mi hanno detto che verranno appena potranno. Ma le ore passano e non si vede nessuno”. Il signore lascia anche un numero di telefono, al quale è raggiungibile sia dalle Forze dell’ordine sia dai volontari sia da chiunque possa contribuire a velocizzare le operazioni di intervento: +39.334.7629722 .

L'articolo Capoterra, l’sos di una famiglia: “Siamo intrappolati in casa con nostro figlio disabile, salvateci” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie