Day hospital oncologico via al progetto definitivo - Cronaca
SASSARI. La direzione generale dell'Aou di Sassari dà il via libera al progetto esecutivo per i lavori di risanamento conservativo, riqualificazione e adeguamento edile e degli impianti dei locali che dovranno essere destinati ad ambulatori di Oncologia al Santissima Annunziata. Il direttore generale Antonio D'Urso ha siglato il 1 agosto, la delibera che prevede una spesa complessiva di 500mila euro.Si tratta di un finanziamento regionale finalizzato che consentirà di realizzare, al primo sottopiano dell'ospedale di via De Nicola, sei ambulatori medici, una sala Pis, cioè un punto di informazione e supporto, quindi un ambulatorio psicologico. A questi locali si aggiungono quattro sale terapie, dove saranno suddivise 14 poltrone per chemioterapie e 6 letti, quindi una sala d'attesa, un archivio e spazi di supporto. Con l'approvazione della deliberazione da parte della direzione generale, l'Ufficio tecnico può adesso avviare una manifestazione di interesse tra gli operatori economici del settore quindi, a conclusione, avviare le procedure per la gara d'appalto.Nelle stime dell'Ufficio tecnico, a fine novembre è previsto l'avvio dei lavori che, secondo il cronoprogramma, avranno la durata di circa quattro mesi.Il day hospital situato al primo sottopiano del Santissima Annunziata effettua ricoveri diurni e visite ambulatoriali e registra circa 400 prime diagnosi ogni anno alle quali si aggiungono circa 2.500 accessi ambulatoriali, tra visite di controllo, chemioterapie giornaliere endovena e terapie ormonali. Il day hospital fa parte della struttura complessa di Oncologia medica, diretta da Antonio Pazzola, che comprende anche il day hospital situato al terzo piano di Malattie infettive e il reparto degenze al quarto piano del Santissima Annunziata. «Sarà sicuramente un miglioramento dell'offerta e della qualità dell'assistenza - afferma il direttore dell'oncologia medica dell'Aou Sassari, Antonio Pazzola - sarà un'assistenza di qualità garantita da una corsia moderna ed efficiente, con sistemi all'avanguardia. I tumori più frequenti - prosegue - sono mammella, polmone e intestino. Ogni anno prendiamo in carico 1200 nuovi pazienti, quindi nuove prime diagnosi di tumore. Nel nostro reparto di degenza vediamo circa 1300 pazienti ogni anno e nei nostri ambulatori facciamo tra i 2500 e i 3000 accessi per terapie». Tra queste terapie per tossicità da chemioterapia quindi visite di follow-up, chemioterapie brevi, biopsie».

vedi su La Nuova Sardegna








Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie