PROTEZIONE CIVILE, Direttore generale in pensione, ma in Regione non si accordano sul nome del successore

PROTEZIONE CIVILE, Direttore generale in pensione, ma in Regione non si accordano sul nome del successore Dal 1° agosto, il direttore generale della Protezione civiledella Sardegna è in pensione, ma il successore di Graziano Nudda non è stato ancora designato. Dopo le perplessità dei sindacati (“In piena emergenza incendi la struttura resta senza dirigente”), anche per Gianni Lampis e Paolo Truzzu, consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, l’ente non può restare senza guida proprio durante l’estate, già da troppo tempo si regge unicamente sul lavoro e sacrificio di dipendenti e volontari e necessiterebbe, invece, di ben altro supporto da parte dei vertici regionali”.

“La Giunta individui un successore e renda pienamente operativa la macchina della Protezione civile che è rimasta senza direttore generale e senza alcun dirigente di ruolo – ha chiesto Truzzu – La sicurezza dell’Isola, dei Sardi e dei tanti turisti non può essere messa a rischio dalle liti della maggioranza di centrosinistra che non si accorda sul nome del nuovo Direttore”.

“La Regione chiede sempre maggior impegno ai sindaci, verso i quali scarica enormi responsabilità sui temi della tutela e protezione del territorio, per poi lasciare l’intero settore della Protezione civile senza guida in piena estate”, ha aggiunto Lampis(red)

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia








Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie