sardanews

Sanità: 2000 sardi con fibromialgia

© ANSA

Oltre duemila sardi soffrono di fibromialgia, malattia reumatologica caratterizzata da dolore muscolare cronico e ancora non riconosciuta in Italia se non in alcune regioni come Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto, Toscana, Puglia e Valle d'Aosta. Il Partito dei Sardi ha presentato una proposta di legge, sottoscritta anche dal consigliere del Pd, Lorenzo Cozzolino, che prevede uno stanziamento di 40 mila euro e il riconoscimento della patologia come malattia progressiva e invalidante e la creazione di percorsi diagnostico-assistenziali e di supporto, così da permettere ai pazienti di essere adeguatamente curati.

"Oggi - ha spiegato il primo firmatario della proposta Augusto Cherchi - chi è affetto dalla sindrome deve affrontare in solitudine una malattia silenziosa, difficile da diagnosticare, ma che è in grado incidere negativamente nella vita sociale e lavorativa di chi ne soffre". Secondo il segretario del partito, Paolo Maninchedda, "questa proposta di legge si inserisce in un percorso intrapreso dal gruppo, in questo caso c'è un'assenza nell'ordinamento giuridico, ma una presenza nella vita delle persone e le malattie diventano drammatiche se non riconosciute dalla legge, perché si vivono in solitudine".

Considerato l'impatto sociale della malattia che spesso porta alla perdita del lavoro o alla rinuncia a cercarlo, il capogruppo Gianfranco Congiu ha sottolineato che "è un diritto essere alleviati dal dolore e non perdere occasioni di lavoro".   

Fonte: Ansa









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie