sardanews

La Rassegna del Gesto con Libera Sardegna

La Rassegna del Gesto, con l´ Associaizione teatrale Analfabelfica, l´Obra cultural de l´Alguer e la Biblioteca Impegno rurale, plaude e ringrazia Libera Sardegna, Csv Sardegna solidale ed i giovani volontari di Su Piroi per il loro contributo

La Rassegna del Gesto con Libera Sardegna

ALGHERO - Nella serata del 21 luglio, in occasione degli eventi della settima edizione della Rassegna del Gesto, il cortile del Centro di aggregazione Impegno rurale ha visto protagonisti tanti giovani uniti nel desiderio di sensibilizzare e trasmettere, ad un numeroso pubblico intervenuto, l'importanza della legalità nella società civile. I ragazzi dell' AnalfabElfica hanno aperto la serata accogliendo tutti i volontari di Libera Sardegna accompagnati dal loro presidente regionale Giampiero Farru.

Dopo un' emozionante benvenuto agli ospiti, con la performance video–reading, curata interamente dagli allievi del secondo livello di formazione dell'AnalfabElfica e tratta dal libro di Alberto Melis “Da che parte stare”, il palcoscenico ha visto protagonista il tema della serata: “ Un Gesto legale”. Il racconto delle esperienze dei volontari nei campi nazionali confiscati alla mafia, come quello di Su Piroi, nel Comune di Gergei, dal quale loro provenivano, ed il bellissimo intervento di Farru, sono stati capaci di coinvolgere il pubblico non solo umanamente, ma anche culturalmente, facendolo sentire, parte attiva di un comune progetto, in cui anche la formazione e la cultura, forse oggi ardue imprese in un contesto generale che lusinga i giovani con facili e sbrigative sollecitazioni, sono percorsi fondamentali per i ragazzi e per la costruzione di un futuro più giusto della società civile.

Il lungo applauso del pubblico ed i ringraziamenti da parte dei presidenti delle tre associazioni organizzatrici, Enrico Fauro, Pino Tilloca e Sergio Melis, hanno chiuso la serata dando riconoscimento e merito all'impegno profuso, dagli oltre sessanta giovani presenti, davanti agli striscioni ed alle magliette rosse di Libera, ultimo monito di Don Luigi Ciotti per fermare l'emorragia di umanità, contro il cinismo e l'indifferenza. Libera Sardegna ha salutato Santa Maria la Palma per proseguire la sua attività “E!State Liberi!”, con i campi di impegno e formazione sull'isola dell'Asinara, sempre mossi dall'intento di tradurre i valori in impegno, con azioni concrete di responsabilità e di condivisione.

Commenti

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie