sardanews

Impianti sportivi, bando scaduto: «Non c’erano i tempi»

Il bando regionale che prevedeva fino a 200mila euro di finanziamento per l’adeguamento, la ristrutturazione ed l’ampliamento delle strutture sportive è scaduto il 28 giugno e l’amministrazione ha perso anche questa occasione

Impianti sportivi, bando scaduto: «Non c’erano i tempi»

PORTO TORRES - Il degrado si sposta dalle strade ai rettangoli di gioco degli impianti sportivi ormai in totale abbandono. Il bando regionale che prevedeva fino a 200mila euro di finanziamento per l’adeguamento, la ristrutturazione ed l’ampliamento delle strutture sportive è scaduto il 28 giugno e l’amministrazione ha perso anche questa occasione. La proposta era arrivata dal Partito sardo d’azione che sollecitava il Comune a presentare un progetto per rendere agibile il campo comunale di viale delle Vigne , la struttura che più di tutte necessita di manutenzione e cura per la difficoltà a svolgere le manifestazioni sportive.

Il consigliere comunale Davide Tellini aveva presentato una interrogazione per chiedere un intervento urgente di riqualificazione e messa in sicurezza degli impianti sportivi, segnalando durante l’ultimo consiglio comunale la mancata risposta dell’amministrazione al bando regionale. ««Rimaniamo increduli alla ennesima prova di inefficienza della amministrazione che non è stata in grado di presentare un banalissimo progetto esecutivo per la ristrutturazione di impianti sportivi in città, perdendo altri 200mila euro di contributi regionali che saranno utilizzati invece da altre amministrazioni». Non c’è soltanto un problema di inagibilità, ma di incolumità delle persone e di condizioni igienico- sanitarie insufficienti.

«Non c’è stato il tempo di presentare la domanda in Regione perché il bando prevedeva la presentazione entro un mese di un progetto esecutivo che l’amministrazione non aveva nel cassetto e non c’era neppure il tempo materiale di affidarlo all’esterno», ha risposto l’assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas. «Abbiamo deciso di concentrare l’ufficio tecnico per i progetti Iscol@ e dopo si porterà avanti il progetto per il campo comunale. Per ora abbiamo dato mandato esplorativo per vedere di dimensionare un investimento per il campo sportivo comunale di viale delle Vigne che necessita di particolari interventi», ha aggiunto l’assessore. L'impianto ha bisogno di un nuovo manto erboso, un sistema di irrigazione automatizzato con le relative cisterne di accumulo, una nuova illuminazione – le torri faro presentano diverse lampade ormai fuori uso, tappeti per il salto con l’asta, una stazione di getto del peso, e griglie nuove per raccogliere le acque.

Manutenzione straordinaria anche per il campo Occone, in particolare per i servizi igienici e gli spogliatoi. Il consigliere Tellini aveva chiesto informazioni sullo stato e la gestione dei due campi sportivi ubicati in Via Antonelli. «Gli uffici si sono messi al lavoro per raccogliere preventivi per la messa a norma e il ripristino delle strutture», ha sottolineato l’assessore Derudas. Per l’esponente della giunta i tempi e le risorse messe disposizione del bando regionale, ovvero 200mila euro, non erano sufficienti per affrontare le criticità degli impianti sportivi per i quali sarebbe necessario un investimento di almeno 500mila euro.

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie