sardanews

Suinicoltura: interviene Caria

«La legge approvata e l´eradicazione della Psa rilanceranno il comparto con nuovi posti di lavoro, soprattutto nelle zone interne», ha dichiarato l´assessore regionale dell´Agricoltura

Suinicoltura: interviene Caria

CAGLIARI - «La legge approvata all’unanimità dal Consiglio regionale, sulla valorizzazione della suinicoltura sarda, segna un cambio di rotta straordinario sul versante del recupero di un comparto per troppi anni dimenticato e che grazie a questa Giunta sta riconquistando gli spazi che gli spettano, anche a seguito dell’enorme sforzo messo in campo sul piano dell’eradicazione della Peste suina africana». Lo ha detto l’assessore regionale dell’Agricoltura Pier Luigi Caria, a margine del via libera incassato nell’Aula di Via Roma, a Cagliari, dalla legge relazionata dal presidente della Commissione attività produttive Luigi Lotto, ringraziato dall’esponente dell’Esecutivo, durante il suo intervento in Consiglio, «per il grande lavoro svolto».

«Normare un comparto così importante per la tradizione della zootecnia sarda – ha proseguito l’assessore – significa dare una marcia in più anche alla lotta contro la Psa. Una volta sconfitta la terribile malattia dei maiali e superato l’embargo sulla vendita delle nostre carni fuori regione, ci sono tutte le condizioni di rilanciare un comparto dalle enormi potenzialità di crescita e che, soprattutto nelle zone interne della Sardegna, può favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e un nuovo argine al fenomeno dello spopolamento».

«Manca poco per chiudere il cerchio e per liberarci da una piaga che affligge la nostra Isola dal lontano 1978. Ora – ha concluso Caria – è necessario più che mai che non si abbassi la guardia e che tutti i portatori di interesse facciano la propria parte per il futuro e il benessere della Sardegna intera».

Commenti

Vedi su Alguer.it









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie