sardanews

depliant informativi contro la vendita di prodotti contraffatti

Con la Circolare n. 13301/110 del 6 luglio 2018 il Ministero dell’Interno fornisce alle prefetture delle località turistiche le indicazioni da attuare in materia di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione dei prodotti.

Ancora pochi giorni, poi anche gli stabilimenti balneari sardi consegneranno ai clienti i pieghevoli dove si potrà trovare tutto il materiale informativo sui rischi legati all’acquisto di prodotti contraffatti. Dell’iniziativa, del sindacato italiano balneari in collaborazione con il Mise, se ne è parlato lo scorso 23 luglio, durante il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal neo prefetto di Cagliari Romilda Tafuri. Al centro dell’incontro, che ha visto la partecipazione di forze dell’ordine, amministratori locali dei principali comuni costieri del Sud Sardegna e Confcommercio Sud Sardegna, il tema “Prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione: spiagge sicure - estate 2018”.

“Il Prefetto ha ascoltato anche le istanze della nostra categoria”, ha spiegato il presidente del sindacato balneari Sud Sardegna, “la nostra iniziativa, in collaborazione con il MISE, mira a diffondere, fra i clienti dei nostri stabilimenti, materiale informativo sui rischi legati all'acquisto di prodotti contraffatti per la quale attendiamo a giorni la consegna dei pieghevoli. A riguardo il Prefetto ha chiesto altresì agli operatori balneari, anche tramite il nostro personale addetto alla sicurezza dei bagnanti, una collaborazione per allontanare garbatamente, quantomeno dalle aree in nostra concessione, i venditori ambulanti che in modo inequivocabile vendano prodotti palesemente falsificati.

Vedi su Sardegna Oggi









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie