sardanews

Pedras et Sonus: il festival Jazz diretto da Zoe Pia nel cuore della Marmilla

Pedras et Sonus: il festival Jazz diretto da Zoe Pia nel cuore della Marmilla

Il Pedras et Sonus – Jazz Festival Parte Montis è il risultato di un sogno, l’immaginario a tratti utopico, della clarinettista e compositrice sarda Zoe Pia.

Dal 18 al 23 Agosto 2018, con l’anteprima il 12 agosto, i sei territori dell’Unione dei Comuni Parte Montis (della Provincia di Oristano) saranno attraversati, mappati e raccontati attraverso eventi sonori con affermati ed emergenti musicisti del panorama jazzistico sardo e italiano in co-working con le realtà locali artigianali di Mogoro, Masullas, Gonnostramatza, Simala, Pompu e Siris.

Il Pedras et Sonus vuole impegnarsi nella valorizzazione della musica patrimonio dell’Unesco, il Jazz, sul modello dei festivals di maggiore spicco regionale, nazionale ed internazionale con particolare riguardo, nella sua prima edizione, alla sempre più ampia gamma di artisti isolani. Antonello Salis con Baba Sissoko (a Mogoro il 20 agosto), Zoe Pia con Bebo Ferra (a Masullas il 19 agosto), Claudia Aru (a Gonnostramatza il 18 agosto), Mumucs (a Pompu il 22 agosto), AFloh (a Siris il 21 agosto) e Federica Muscas (a Simala il 23 agosto), saranno gli artisti a cui verrà affidato il compito di rileggere lo spazio della cultura storica trasformandolo contemporaneamente nel contenuto di un progetto creativo e nel contenitore in cui ricollocare gli output espressivi. L’anteprima del festival sarà il 12 agosto a Mogoro presso il sagrato della Chiesa della Madonna del Carmine e darà vita alla Pedras et Sonus Jazz Orchestra che ospiterà la rinomata cantante Karima sotto la direzione del M° Fabio Petretti. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Esclusiva attenzione sarà rivolta al coinvolgimento attivo delle nuove generazioni di bambini e ragazzi  e delle nonne, attraverso laboratori specifici (sensibilizzazione all’arte del riciclo, all’utilizzo della lingua sarda, allo sviluppo di valori di rispetto reciproco) con perfomance finale durante i concerti.

Il Lab di canto in sardo sarà condotto dall’artista Claudia Aru e si baserà sugli aspetti più ironici, singolari, curiosi e simpatici della vita nei piccoli paesi della Sardegna interpretati dai bambini e dalle loro nonne durante il concerto del 18 agosto a Gonnostramatza nel bosco dello scomparso villaggio Serzela.

Nel concerto del 20 agosto presso il sito Nuraghe Cuccurada invece, verrà eseguita in prima assoluta la composizione di musica aleatoria della compositrice e direttrice del festival Zoe Pia, dal titolo “Aquarius” incisa su pietra mineraria che vedrà protagonisti il percussionista del Mali Baba Sissoko insieme ai ragazzi del Lab di percussioni di riciclo creativo preparati da Alessandro Alfonsi dei Psycodrummers.

L'articolo Pedras et Sonus: il festival Jazz diretto da Zoe Pia nel cuore della Marmilla proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie