sardanews

Ecco come funziona la legge 68 del 1999 - Cronaca

Ecco come funziona la legge 68 del 1999 - Cronaca
SASSARI. La legge 68 del 1999 è conosciuta come norma “per il collocamento obbligatorio delle persone disabili” e punta all’inserimento nel mondo del lavoro con il sostegno di un insieme di norme per garantire un diritto fondamentale, che deve essere uguale per tutti.Chi riguarda. La norma si applica a quattro categorie di cittadini disabili: le persone in età lavorativa affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali e ai disabili intellettivi, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento; le persone invalide del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33 per cento, accertata dall’Inail; le persone non vedenti o sorde; le persone invalide di guerra, invalide civili di guerra e invalide per servizio. Come si accerta. L’accertamento della disabilità è compito delle commissioni previste dalla legge 104/92. Tra l’altro, i datori di lavoro, pubblici e privati, sono tenuti a garantire la conservazione del posto di lavoro a quelle persone che, non essendo disabili al momento dell’assunzione, abbiano acquisito per infortunio sul lavoro o malattia professionale eventuali disabilità.Il collocamento mirato. Si realizza con un insieme di strumenti che consentono di valutare la capacità lavorativa delle persone disabili e di inserirle nel posto adatto a loro. L’arma vincente dovrebbe essere la cooperazione tra gli uffici competenti, con i servizi sociali e sanitari del territorio.Chiamate obbligatorie. I datori del lavoro del settore pubblico e privato sono obbligati ad avere alle loro dipendenze lavoratori disabili in una misura pari al 7 per cento degli occupati se hanno più di 50 dipendenti. La griglia è la seguente: due lavoratori se occupano da 36 a 50 dipendenti; uno se da 15 a 35 (in questo caso l’obbligo si applica solo in caso di nuove assunzioni). La chiamata avviene con richiesta di avviamento agli uffici competenti e con la stipula di convenzioni. Le Regioni. Le Regioni istituiscono il Fondo per l’occupazione dei disabili, da destinare al finanziamento dei programmi regionali di inserimento lavorativo e dei relativi servizi.

vedi su La Nuova Sardegna









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie