sardanews

“Buon pro” al Comune di Cagliari, che toglie le fontanelle pubbliche e moltiplica i tavolini dei ristoranti

“Buon pro” al Comune di Cagliari, che toglie le fontanelle pubbliche e moltiplica i tavolini dei ristoranti

Fontanelle, panchine e tavolini : sono le ” priorità” della politica comunale a Cagliari. Naturalmente in ordine inverso. Si è data e si continua dare la precedenza nella concessione di suolo pubblico per posizionare tavolini, sedie, ombrelloni e lavagne per menù in tutte le strade e le piazze della Città, con la preferenza in Centro Storico e nelle zone più ambite dagli esercenti delle attività di bar e ristorazione. Si sono tolte fontanelle, in altre sono stati chiusi i rubinetti, meglio andare al bar o portarsi appresso una bottiglietta, per affrontare l’arsura di questi giorni torridi.

Se poi vuoi sederti per un salutare momento di relax, ti può capitare di non trovare più le panchine, che sono state tolte per far posto alle esigenze di qualche esercente che ha voluto mettere anche lui i tavolini in piazza, oppure, se ti va bene, devi convivere con i clienti dei bar e dei ristoranti che hanno inglobato in mezzo ai tavolini le panchine esistenti e sentirti di avere ” l’acquolina” in bocca nel vedere i commensali mangiare e bere a ” quattro ganasce”, mentre tu magari non puoi permetterti di sprecare parte della tua pensione o del tuo modesto salario, se vuoi arrivare a fine mese. Basta andare nel Corso, in Piazza Aramu o in Piazza Gramsci, solo per citare tre delle ” location” preferite dalle scelte dei ristoratori , che fanno il loro mestiere, come giusto che sia, e dei loro ” mentori”, oltre che dall’Amministrazione comunale, con responsabilità equamente divise tra organi politici e uffici tecnici. A tutti ” BUON PRO’ “.Marcello Roberto Marchi

L'articolo “Buon pro” al Comune di Cagliari, che toglie le fontanelle pubbliche e moltiplica i tavolini dei ristoranti proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie